Quel bambino nella foto e quei 22 anni di ritardo

lory_02Lo splendido bambino che potete apprezzare nella foto sono io. E’ il giorno 19 settembre 1988 ed è il mio primo giorno di scuola. Una vita fa. Grembiule nero, pantaloni bianchi per l’occasione, la cartella che mi aveva regalato la mia cara nonna (una tradizione di famiglia; cartella e astuccio li regalava lei ai nipotini), la faccia un po’ impaurita di un bambino di 6 anni.

Bene, non scrivo sicuramente sul mio blog per mostrarvi la mia foto da bambino. Scrivo questo post perchè l’altra sera, nella Giunta Comunale del 23 settembre 2010, l’Amministrazione Comunale che ha come sindaco quel bambino ha deliberato la chiusura di una questione inerente al PL1 (l’ultima questione rimasta su quel PL…) che si riferiva al 16 settembre 1988 (mentre l’altra delibera di giunta si riferiva, sempre inerente al PL1, al 1989!). Questo per farvi capire che quando vi parliamo di un ritardo mostruoso e pazzesco del nostro Comune non stiamo scherzando: chi sta risolvendo e chiudendo quella decisione amministrativa era allora un bambino che avrebbe iniziato la prima elementare di lì a tre giorni!

Ho voluto pubblicare questa foto per lanciare una provocazione: sono passati 5 sindaci, 22 anni, è caduto il Muro di Berlino, sono crollate le Torri Gemelle, è cambiato il Papa, sono passate 5 olimpiadi e abbiamo vinto un mondiale di calcio da quel 16 settembre 1988. Eppure, nessuno ha mai inteso sistemato quella pratica sospesa dal 1988 e che per 22 anni ha lasciato non incamerata una possibile consistente entrata da reinvestire nella nostra comunità!

Capirete quindi che quando affermo di avere un ufficio tecnico completamente ingolfato da pratiche passate non sto mentendo. Pensate a questi arretrati che ci sono stati lasciati in dono e che nessuno fino ad oggi ha sistemato. Quello stesso nessuno che oggi critica e che ieri ha governato per 9 o 5 anni questo paese. Ma questi oculati amministratori e fini politici non se ne sono mai accorti????

Vi invito a un semplice esercizio: so che molti lettori di questo blog sono genitori di bimbi che vanno a scuola. Penso che ce ne saranno alcuni che hanno il figlio o la figlia che ha iniziato da pochi giorni la prima elementare. Guardate i vostri figli e immaginate che potrebbero essere loro, tra 22 anni, a risolvere un vostro problema che avete oggi. Sappiate che tra lo splendido bambino in foto e lo splendido sindaco di oggi (che sono la stessa splendida persona) ci sono state le elementari (5 anni), le medie (3 anni), le superiori (5 anni), l’università e il lavoro (5 anni) e altri 4 anni di solo lavoro. E’ presumibile che allora io non sarò più sindaco e che ce ne saranno stati 3 o 4 dopo di me! Tutto questo è semplicemente pazzesco. E il dramma è che non è l’unica pratica in questo stato: c’è un PL dove non hanno ancora fatto una strada (e 75 famiglie accedono nella palta quando piove alle loro case), un altro PL dove non si capisce come mai le opere di urbanizzazione non siano state fatte mentre veniva realizzato lo stesso PL, un altro PL abitato da anni dove ci sono i pali, ci sono le lampade ma non si accende la luce! Ma vi rendete conto?

Siamo solo al PL1 e dobbiamo arrivare al PL11. Mi sa che ne vedremo delle belle. A ognuno, per ora, le sue valutazioni. Con l’augurio, tra 22 anni, di non dover leggere su un blog dei vostri figli che il sindaco Guzzetti ha lasciato in sospeso una pratica per la quale si incassano soldi per la comunità in sospeso. Come direbbe Cesare Cesaroni: che amarezza…

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 0