Veramente Geniale/2

Dopo l’ennesima nottata passata girovagando per la scuola (questa volta di Via XX Settembre, domenica notte quella di Via Ceriani) non posso che esprimere notevole preoccupazione per lo stato in cui versano gli impianti di riscaldamento di entrambi i plessi.

Una situazione disastrosa e allarmante. Domattina tutta la scuola funzionerà eccetto una parte che verrà riparata nella primissima mattinata. Non si può comunque andare avanti così.

Nell’estremo tentativo di rastrellare qualche voto in più (nonostante la più volte ostentata sicumera di vittoria), l’ultima sera della campagna elettorale 2009 tutta la zona servita dalla Scuola di Via XX Settembre venne riempita di volantini che, per “strategia elettorale” (perdente, evidentemente…e ovviamente!), mettevano in allarme i cittadini che quei cattivoni di UAC volevano chiudere il plesso di Via XX Settembre. Eppure questa sera, nonostante l’ammodernamento (?), è saltato l’ennesimo tubo più che obsoleto. E’ anche onestà intellettuale dire che di questo non hanno responsabilità solo i miei diretti predecessori perchè altri geni hanno messo mano in passato agli impianti: ho scoperto così che il nostro impianto non divide ”a zone” la scuola, ma in un altro modo che il grande e compianto Professor Franco Scoglio avrebbe sicuramente “battezzato” alla sua maniera. Infatti domattina ci saranno caloriferi che nella stessa zona vanno e caloriferi che non vanno, aule che mezze vanno e altre no e così via. Un vero fiore all’occhiello.

Come sono molto rammaricato del fatto che oggi l’Associazione Balla con Noi ci ha scritto dicendo che per i mesi di gennaio e febbraio la loro attività non potrà essere svolta poichè l’impianto della tensostruttura non riesce a raggiungere le temperature richieste con i normali e giusti canoni di accensione delle strutture pubbliche. Da un conto spannometrico (che mi riservo di fare con più calma e a un orario meno tardo della notte), tra costo di costruzione e costo del riscaldamento e luce in questi anni, con la tensostruttura ci usciva una mezza palestra…vera però, con i muri! Un altro fiore all’occhiello.

A tutto questo dobbiamo aggiungere i “mitici” rialzi pedonali fatti con autobloccanti e che adesso dopo pochi anni iniziano a saltare e che costano un accidente sistemare, più il Comune nel quale pioveva dentro, l’Asilo Nido e un impianto che non commento più altri piccoli fiori all’occhiello sempre sparsi per il nostro paese. Ci sarebbe da dire: veramente geniale! Certo è che preferirei “prendere parole” per errori miei e non per le grane lasciatemi in eredità…

Abbiamo già parlato con il Geometra Dario Iraga, Responsabile dei Lavori Pubblici, per far sì che venga messa in opera una sistemazione di tutti gli impianti per non dover ripetere un inverno così. Non certo per piaggeria, ma lasciatemi al termine di questo intervento ringraziare il mio Assessore, Enrico Chieregato, per la dedizione e l’impegno che sta profondendo nell’incarico nonostante non sia certo facile farlo in questo momento, oltre all’ufficio tecnico che a qualsiasi ora del giorno e della notte non fa mancare la sua presenza. A queste persone che sono molto meno esposte del sottoscritto ma che svolgono un lavoro preziosissimo e che prendono molti più oneri che onori va la mia profonda gratitudine.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 0