Pagelle dell'estate

Prima dell’estate, il Barone Rosso si fa vivo con le sue pagelline.

Voto 10: alla Palestra. Perché è lì. O in perfetto dialetto uboldese: “l’è lì da vidè”. This is it!

 

voto 9: ai politicanti e opinionisti da bar del “Mi sembra che questa Amministrazione stia facendo poco”. Elidendo il cantiere ancora aperto della palestra c’è anche l’area lazzarett, 200 alberi piantati, acquisto di Palazzo Crivelli (e a breve inizio dei lavori di sistemazione almeno dell’esterno), abbellimento del Comune, manutenzioni varie (e costose), nuova illuminazione in Piazza Conciliazione. Potremmo parlare di sociale: progetto “Una città per tutti”, settimane della disabilità, della famiglia, della salute, dell’agricoltura, Sagra della Patata, Festa dello Sport…”il potere logora chi non ce l’ha”: invidius!!!!

 

voto 8: al movimento politico che “chiagne e fotte”. Ma non erano i “paolotti” tutti casa e chiesa? Nel 2014 lo slogan elettorale sarà “Bunga bunga per tutti”. Libertini e licenziosi! 

 

voto 7: al neoeletto card. Angelo Scola, perché dopo i 7 (+2) anni di vacche magre, adesso ci aspettiamo i 7 (+2) anni di vacche grasse! Finalmente dopo tanto, troppo rosso un po’ di porpora! Era ora!

 

voto 6: all’Assessore all’Ambiente che dopo lo zero delle ultime pagelline si è ripreso un attimo e ci sta dando dentro con il lavoro. Lo aspettiamo al varco autunnale con Sagra della Patata, Festa della Birra, Settimana dell’Agricoltura e vedremo se riuscirà a portare a casa qualche pianta ancora…Gli diamo un 6 sulla fiducia e poi vedremo se per fine anno si riprenderà su medie più alte. Per il 2012 può fare 10 con una bella “Festa dei Nuovi Nati”. Altrimenti rischia di incorrere in un: “à l’è ‘na vergogna!” Pierino!    

 

voto 5: a chi minacciava di incatenarsi piuttosto che accettare lo Svincolo. Adesso che lo Svincolo c’è e di incatenati non ne abbiamo visti, ci piacerebbe sapere se questi ”cuor di leone” per protesta non lo prenderanno mai preferendo Saronno o Lainate. Durante il viaggio in coda verso uno dei due svincoli avranno modo di meditare (accigliati come sempre!) su cosa dire “NO” la prossima volta. Hasta la victoria, siempre!

 

voto 4: ai ministeri portati a Monza di cui nessuno sentiva la mancanza. La mancanza la sentiranno i ministri: come faranno a trovare la pajata o la vera ”ammmatriciana”, o ”la gricia” al ristorantino sotto al ministero? Ma non dovevamo “tagliare i costi della politica”? Sabato trippa! Bolliti!

 

voto 3: al movimento politico che chiagne e basta. Capiamo la lamentela. Per nostra fortuna non la condividiamo. Quante volte, fratelli?

 

voto 2: a quei cittadini con tante opinioni e zero competenze che credono di dirla sempre giusta e ne sono così convinti che i loro sfoghi non li confrontano con le istituzioni ma li mandano direttamente ai giornali pensando di dire cose intelligenti. Ghe pensi mì!  Tuttofare!!!

 

voto 1: ai giornalisti che pur di vendere qualche copia in più pubblicano gli sfoghi repressi (di cui al voto 2…) sui loro settimanali e quotidiani. Va bene dare notizie varie, ma risparmiateci quelle avariate! Piccoli Travagli crescono… 

 

voto 0: a Bersani (e ai compagni di sinistra) che dopo il caso Penati frigna come un bimbo perchè “la macchina del fango è partita contro il PD”. Adesso capisce cosa vuol dire quando ti scaricano tonnellate di letame in faccia. Non fare agli altri ciò che non vuoi che gli altri facciano a te. Piangina!

Scrivi commento

Commenti: 0