Buone Vacanze!

Scrivo queste righe nelle ore che separano la gran parte delle persone dalle meritate ferie agostane. Per qualcuno (come il sottoscritto) ci sarà ancora qualche giorno di lavoro davanti e poi un po’ di riposo. Chiudo questo secondo anno sociale di attività amministrativa con tanta tanta soddisfazione. Innanzitutto per questo blog che è arrivato a 235.000 visite dopo che lo avevamo lasciato un anno fa a 110.000. Una tendenza sempre in crescita: se l’anno scorso vi segnalavo le 66.000 visite in 12 mesi dal luglio 2009 oggi vi segnalo che abbiamo più che raddoppiato: 125.000 visite in un anno. Un risultato che mi fa pensare anche quanto siano importanti questi strumenti che ci consentono, quotidianamente, di tenerci in contatto e di dialogare day-by-day.

E’ stato un anno intenso: come al solito nella preparazione di questo articolo mi sono goduto la rilettura dei mesi passati. A settembre vi parlai delle difficoltà comunali, difficoltà risalenti addirittura a 22 anni fa e di un meraviglioso viaggio a Tertenia che è stato il prologo di una collaborazione che ci auguriamo riparta con il prossimo settembre grazie anche all’insediamento della nuova giunta comunale. A ottobre, tra le tante cose fatte, c’era la Sagra della Patata e la Festa della Birra, due splendidi eventi che ritorneranno anche nel prossimo autunno oltre a una bellissima serata in compagnia di Vittorio Emanuele Parsi e il lancio di quella piccola perla che è stata la Settimana della Disabilità realizzata poi a novembre mese nel quale la nostra Polizia Locale ha ricevuto il premio all’eccellenza per le indagini che hanno condotto (e stanno producendo ora) a dei procedimenti penali a carico di alcuni ragazzi. Alla faccia di chi dice che Uboldo non è un paese sicuro. Parlammo anche degli sprechi del passato, con un conteggio di quanto è costato il minigolf al nostro Comune e alle nostre tasche in questi anni. A dicembre, mese in cui si è tutti più buoni, abbiamo avuto la celebrazione ufficiale del 60esimo del nostro Comune in una splendida serata che ha visto la partecipazione di (quasi) tutti gli ex sindaci uboldesi. Nota ironica e simpatica: la neve! Per chi non si ricorda, può tornare a rileggersi l’articolo

Con gennaio e l’anno nuovo abbiamo dedicato due nuove vie a persone importanti nella memoria uboldese, il Dottor Comi e Monsignor Coppi, abbiamo celebrato degnamente la Giornata della Memoria e abbiamo lanciato la “Settimana della Famiglia” che ha aperto febbraio. Nello stesso mese hanno preso il via i lavori di sistemazione dell’area Lazzarett. Di marzo due momenti molto importanti voglio segnalare: il saluto a un grande amico, Luciano Testi, e la festa nazionale in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia che è stata bellissima per come l’abbiamo vissuta e che ci ha reso un po’ più orgogliosi di essere italiani. Aprile è stato il mese della Settimana dell’Ambiente, con altri 110 alberi piantati dopo i 100 dell’anno scorso, e abbiamo anche esaltato la figura di un grande santo come Giovanni Paolo II a cui, presto, dedicheremo una piazza. A maggio ci siamo dedicati alla salute, con le “Settimane della Salute” che hanno riscosso un notevole successo, abbiamo incontrato l’amico Raffaele Cattaneo, abbiamo festeggiato i 35 anni di basket e pallavolo e molto altro. Arriviamo al passato prossimo con giugno e luglio che lascio alla vostra lettura: Palio, SOS, Sport Marathon, Festa dello Sport e su tutto la grande vittoria del nostro Fabrizio Vendramin a “Italia’s got talent”. Uboldo è una comunità viva!  

219 articoli in un anno che, tolte le feste natalizie, il Palio e i sabati e le domeniche, significa praticamente un dialogo quotidiano con voi da questa piattaforma. Come avete visto il lavoro è stato tantissimo e tanto ne faremo ancora. A settembre inizieremo alla grande, con la grazia di un nuovo inizio e pieni di voglia di fare. Il Comune non va mai in ferie ma anche il Sindaco e i suoi collaboratori un po’ di meritato riposo è giusto che lo prendano. Mi piace sempre ricordare a tutti che io sono semplicemente il rappresentante più avanzato di una magnifica squadra che è Uboldo al Centro: un gruppo di amici, di persone che si vogliono bene e si stimano e che condividono la passione per la politica intesa come bene comune. Politica intesa come scintilla che accende quel motore, che chiamiamo cuore, propulsore di mille attività e iniziative nonostante le difficoltà, le parole, le cattiverie.

Quello che ci aspetta sarà un altro anno intenso, faticoso ma sicuramente bello. Anche quest’anno, come dicevo l’anno scorso, mi sembra volato! Eppure di cose ne abbiamo fatte, di momenti insieme ne abbiamo passati, di cose belle davanti agli occhi ne portiamo via tante. Questo articolo è anche da provocazione, come fosse un “cosa vi siete persi” per coloro che stanno sempre fuori, che stanno al margine, che hanno sempre da ridire invece di partecipare e giocare attivamente e con passione le nuove sfide. “Libertà è partecipazione” diceva il grande Giorgio Gaber.

Se penso alle tante cose che faremo nel prossimo anno sociale e che abbiamo in agenda mi verrebbe voglia di dirvele tutte ma…ma no, aspettiamo settembre!

Ringrazio tutta la mia Uboldo e i miei uboldesi per il bene che sempre mi dimostrate. Uniti e con l’aiuto di Dio proseguiamo e andiamo avanti.

Buone vacanze a tutti. Vi abbraccio di cuore. E sono strafelice di poter dire anche quest’anno, a chiusura di questo articolo: “a Cì, daje!!!!”

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 0