Sarò Greve...(come Mourinho)/7

Premessa: questo articolo non è politically correct nè per i deboli di cuore.

Che la politica nazionale fosse “cattiva maestra” questo lo si sapeva. Che avesse anche molti allievi a Uboldo è una novità. Raggiunta la misura ho deciso di dire basta e quindi eccoci qua. E’ da due anni che questa Amministrazione governa. E’ da due anni che qualcuno (e non mi interessa se rosso, verde, blu che sia) si diverte a inviare esposti rigorosamente anonimi riguardo l’operato di questa Amministrazione. Ed è da due anni che periodicamente gli uffici devono bloccarsi e fermare il loro normale iter amministrativo per (giustamente!) dare tutto il supporto a chi (giustamente!) è chiamato a indagare (cioè le varie autorità competenti).

Fino a che il caso è isolato si può pensare al solito mitomane. Quando diventano due esposti fatti su più punti uno inizia a farsi delle domande. Quando questo metodo diventa sistema bisogna dire le cose come stanno. C’è qualcuno che in maniera vigliacca invia esposti anonimi sollevando dubbi sul comportamente amministrativo di questa Amministrazione. Vigliacca perchè se uno è convinto delle proprie idee ha coraggio di esporsi con nome e cognome. Questo sistema fa sì che vengano innescate comunque indagini che poi magari finiscono in nulla ma che comunque bloccano o rallentano il normale lavoro degli uffici.

Ecco, questa cosa non mi piace. Come scriveva un mio caro amico che è stato sindaco per diversi anni: il Comune è una casa di cristallo. E’ già tutto pubblico, è già tutto visibile. Questa Amministrazione ha fatto in modo che sul nostro sito fossero visionabili addirittura le delibere.

C’è quindi qualcuno che si diverte, forse, a imitare male il teatrino di Roma. Non accuso nessuno. Faccio solo dei rilievi. Visti anche alcuni svarioni da sorriderci sopra presi su degli esposti, sono convinto che un’area politica che già si prepara e si documenta sempre bene certe cose neanche si sognerebbe di scriverle. Chi invece costantemente prende “cantonate”, magari ha più probabilità di scrivere anche in questi esposti delle “cantonate”. Senza parlare di chi poi (ma almeno si firma) dal luglio 2009 scrive costantemente al Prefetto dicendo che “Guzzetti è un cattivone perchè ci ha rubato la merenda”. Ma questa è un’altra storia…

Io non credo di essere il miglior Sindaco di questo pianeta. Credo però di essere a capo di un’Amministrazione di gente che si fa “un mazzo tanto”. Eccome se se lo fa. E questo non vale solo per i miei collaboratori, ma anche per alcuni responsabili di servizio e dipendenti comunali. Gli errori si possono fare e se si commettono è giusto che vengano fatti rilevare. Ma il far vivere costantemente male o sotto pressione persone che sono lì a lavorare a servizio della comunità per uno stipendio davvero irrisorio (non parlo di me, parlo dei dipendenti) mi sembra una violenza indebita. Senza contare i cittadini danneggiati dal fatto che vedono rallentare l’evasione delle pratiche.

Lorenzo Guzzetti e Uboldo al Centro si devono battere sul campo politico, non attraverso le magistrature, gli esposti o le denunce.

A viso aperto. Se qualcuno non si ritiene capace lo capisco, ma che almeno si dia al golf. Magari otterrà migliori risultati senza disturbare il lavoro di gente perbene.

O che almeno abbia le palle di firmarsi, nome e cognome. Questo direbbe, almeno, che è un vero uomo e ne avrei rispetto.

Lorenzo

P.S. Andre, sii orgoglioso di me!

Scrivi commento

Commenti: 0