Appunti sul Bilancio 2012

Mi permetto, lasciato qualche giorno "rosolare" i numeri del consuntivo, di fare alcune considerazioni e condividerle con voi.

Farò delle riflessioni spot, così da non annoiare. Per qualcosa di più diffuso andrebbe davvero impiegato troppo tempo e troppe parole, anche se magari per qualche argomento che riterrete opportuno faremo qualche post specifico.

Partiamo dai numeri macro.

"Fare comunità" richiede delle entrate per quasi 9 milioni di euro e delle uscite di quasi 8 milioni. Il milioncino che balla serve ad estinguere i mutui (cioè i debiti) del passato che, grazie a quanto abbiamo fatto nel 2012, siamo riusciti a portare il debito da 4 milioni a 3 milioni. Non male. Nel 2007 quando entrammo per la prima volta in Amministrazione il debito era di 7 milioni. Devo dire alla mia Amministrazione che è stata brava perchè abbiamo fatto "dimagrire" il costo della macchina a voi cittadini di 4 milioni di euro.

Senza dimenticare che questa Amministrazione, oltre a rinunciare già al 10% della propria indennità imposto dalla legge, ha deciso di tagliarsi un ulteriore 10% di indennità per un totale di 20.000 euro destinati a progetti sociali per le famiglie in crisi. Non poco.

Abbiamo, nel frattempo, tagliato anche tante altre piccole spese che, nella miglior tradizione uboldese, ci ricordano che "tante gocce fanno il mare". Così siamo arrivati a un risparmio di 130.000 euro.

Mi piace anche ricordare che, proprio in questo momento di crisi economica molto pesante per i nostri cittadini, il nostro Comune annualmente investe nei servizi sociali quasi 1,5 milioni di euro che rende questo settore del Comune il più costoso in termini di investimento nella comunità.

Evito di tediarvi con altri numeri che potete andare a leggere nella presentazione diffusa anche su questo sito.

Passo alle considerazioni politiche.

Nel 2012, in un anno di grande difficoltà per tutto il nostro Paese, la nostra Amministrazione è riuscita a:

- rispettare il Patto di Stabilità;

- recuperare l'evaso per più di 300.000 euro;

- erogare un bonus di 150 euro a famiglia che nel 2011 aveva avuto un neonato;

- dopo 8 anni togliere il ponteggio di Palazzo Crivelli;

- realizzare la Bretellina di collegamento allo svincolo che ha sgravato notevolmente la Via IV Novembre del traffico pesante;

- realizzare 69 loculi al cimitero e svolgere la procedura di Project Financing che farà investire 1 milione di euro nel nostro cimitero quest'anno;

- piantare 110 alberi;

- proseguire nelle politiche sociali e culturali consuete senza tagli.

In totale abbiamo portato gli investimenti generati nella nostra comunità per un importo pari a 10 milioni di euro.

Lorenzo 

Scrivi commento

Commenti: 0