A Laura

Apprendo dalla stampa che Laura Prati, Sindaco di Cardano al Campo, non ce l'ha fatta.

La mia collega colpita il 2 luglio scorso da un proiettile all'addome non ha purtroppo vinto la sua battaglia per la vita.

In questo momento stringo in un forte abbraccio tutta la famiglia di Laura.

A loro e ai suoi collaboratori faccio le condoglianze a nome mio, dell'Amministrazione Comunale e di tutta la comunità uboldese.

Non ho molto da aggiungere. Sono senza parole.

Davanti a queste cose vien voglia davvero di lasciar perdere tutto.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 7
  • #1

    Isa (martedì, 23 luglio 2013 08:33)

    Come tutti, rimango allibita.
    Ma qualcosa da dire , davanti ad un fatto così grave, ce l'ho.
    Proprio frequentando il gruppo di UAC, rimango convinta sostenitrice che qualcosa si debba sempre fare. Serve gente a cui frega. A cui frega degli altri, a cui frega di cercare di migliorare un po' le cose.
    La politica dovrebbe fare questo. La politica più vera, a mio modestissimo parere, nasce dal territorio.
    Qui ho visto persone fare cose, sentito pensieri di persone a cui importa.
    Ho visto da lontano e marginalmente la politica a Roma, mi ci sono avvicinata per poco e per caso per lavoro e ho dedotto che no, non frega molto. A nessuno.
    E se Laura Prati era un sindaco onesto come leggo, allora è proprio anche in suo onore che si deve andare avanti.
    Si deve.
    Far qualcosa per migliorare un po' le condizioni di vita delle comunità, snellire regole burocratiche , mettere a posto la caldaia della scuola, il pulmino che deve fare il giro giusto, e sì poi appena si potrà il cestino, o il famigerato tombino.
    Si deve, anche per lei.
    Isa

  • #2

    Claudio.T (martedì, 23 luglio 2013 10:09)

    Caro Lorenzo,
    Ripeto la tua stessa frase "sono senza parole davanti a quanto accaduto" faccio le mie più sentite condoglianze ai famigliari.......e che la cara Laura riposi in pace.

  • #3

    Caterina Dacci (mercoledì, 24 luglio 2013 00:11)

    Laura Prati non deve andarsene senza che a noi venga più voglia di onestà, correttezza, rettitudine. Forza Lorenzo, non molliamo, che laura ci renda tutti più forti

  • #4

    Angelo (mercoledì, 24 luglio 2013 12:37)

    Caro Lorenzo,
    Laura era una lavorava per gli altri facendo il Sindaco. Passava il suo tempo libero in Comune, pensava a come risolvere il problema degli altri, era lì in Comune alla sera e nei weekend quando gli altri erano con la loro famiglia. Cosa penserà l'antipolitica di questo fatto? Che non siamo tutti uguali forse? Che forse è finalmente il caso di distinguere le cose come esercizio qualificante dell'intelligenza umana? E invece: silenzio. Ne parli solo tu su questo blog e i soliti noti col telecomando in mano sul loro blog per asservire (ancora una volta) un fatto al sostegno del "l'avevamo detto".
    Che miseria.
    Ciao,
    Angelo.

  • #5

    Isa (mercoledì, 24 luglio 2013 15:35)

    Angelo ciao,
    l'altro giorno in realtà su Twitter (è vero che sono solo 3.5 milioni di persone in Italia ed è vero che è l'unico social di cui fruisco io), ci sono stati molti messaggi di cordoglio, da di verse parti e da diversi giornalisti di altrettanti diverse testate più o meno schierate.
    Laura Boldrini, sempre su Twitter, ha espresso il suo pensiero:

    laura boldrini ‏@lauraboldrini 22 Lug

    Cordoglio per la morte di Laura Prati, sindaca di Cardano al Campo, donna ferma e coraggiosa. Il suo omicidio lascia un vuoto enorme.

    Ciao

  • #6

    Angelo (giovedì, 25 luglio 2013 07:56)

    Cara Isa,
    silenzio sul fatto che questo è un politico che ha dato la vita per la politica, intendevo dire. L'unione cioè tra la persona e il ruolo. L'antipolitica infatti vuole gli atti politici disgiunti dalla persona e dai suoi sacrifici. Per cui quando il politico governa è un fatto di tutti, quando si sacrifica o muore è un fatto suo personale. Ad es. ti pare che la Boldrini abbia fatto riferimento nel suo messaggio agli oneri del ruolo e del servizio? No, solo aggettivi come "ferma", "coraggiosa" e l'omicido che lascia un vuoto non ben definito. Quindi aggettivi riferiti alla persona.
    Ciao,
    Angelo.

  • #7

    Isa (giovedì, 25 luglio 2013 08:26)

    Ciao Angelo. Sì ora ho capito che intendi ed hai ragione. Ora, per il messaggio della Boldrini in se', poniamo sia il limite dei 140 caratteri di Twitter.
    Per quello che dici sul ruolo pubblico dei politici che poi diventa improvvisamente solo privato, beh, si strumentalizzano talmente tante cose che non stupisce, e fai bene a sottolineare che una persona che da' la vita per la politica, e' un lutto per tutti.