26 settembre 2013: presentanzione del Piano di Governo del Territorio

Vi avevo anticipato ieri che oggi avrei dato un annuncio importante e sono un po' emozionato nello scrivere queste righe, ma finalmente possiamo dirlo: giovedì 26 settembre alle 21.00 in Sala della Comunità presentiamo il nuovo Piano di Governo del Territorio.

 

Un lavoro mastodontico, che ha richiesto quasi tre anni di lavoro tra preparazione, incarichi, affidamenti, burocrazie che veramente mi hanno fatto capire quanto l'Italia va male. Asterix ha fatto meno fatica a fare le sue 12 fatiche. Ma finalmente, vediamo la luce!

A presentarlo ci saranno l'Assessore all'Urbanistica, Angelo Leva e il Consigliere Fabio Cattaneo, il Responsabile dell'Ufficio Urbanistica ed Edilizia Privata, Claudio Zerbi, gli estensori del Piano, Giuseppe Barra e Fabrizio Ottolini e altri professionisti che hanno lavorato a questo piano.

Sono molto contento.

Inizierà da quel momento l'iter dei passaggi burocratici che ci porteranno ad adottare il PGT qualche giorno dopo e poi, dopo la pubblicazione e i tempi di legge, all'approvazione.

Presenteremo l'Uboldo del futuro, l'Uboldo del domani.

Io che ho già sbirciato qualcosa, posso dire che è un piano che rispetta le attese e che pensa a un vero sviluppo organico ed equilibrato della nostra comunità.

 

Come primo caposaldo c'è la famiglia, e questa è una cosa che sia io che tutto il gruppo di Uboldo al Centro ha voluto fortemente perchè per noi è il pilastro della società.

Insieme alla famiglia c'è la grande attenzione all'ambiente, con l'inserimento anche dei successi ottenuti in questi anni di amministrazione tra cui il Parco dei Mughetti (il PLIS) e una rigorosa attenzione nel voler consegnare ai nostri figli una comunità bella, dove si possa vivere e lavorare, che mescoli la nostra tradizione e la nostra laboriosità.

Tornerò nei prossimi giorni sull'argomento, aggiornandovi di un po' di cose. Lasciatemi però fin da ora ringraziare Angelo, Ercole, Fabio, Matteo e tutto il gruppo tecnico di Uboldo al Centro che ha lavorato tantissimo per questo nuovo strumento urbanistico.

Vi aspetto!

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Angelo (martedì, 24 settembre 2013 10:04)

    Caro Lorenzo,
    il signor "mi-dicono-che" non usa la clava parlando del territorio costruito in Francia e in Italia, e questo è un segnale degno di nota. Lui si lamenta che i governanti italiani non hanno conservato il territorio. Ma lui che è stato classe dirigente quando lavorava e che è stato in maggioranza a uboldo negli anni 80 coi democristiani e dal 2002 al 2007 dov'era? Sul pero? Ovviamente per lui i responsabili sono sempre gli altri oppure fa il Berlusca della situazione sostenendo magari che non avendo avuto il 51% era condizionato dai soliti interessi di parte. No, la verità è un'altra: lui coi suoi ha avuto le leve del comando e le ha usate come vediamo tutti coi risultati che abbiamo oggi, anche a uboldo.
    Il signor "mi-dicono-che"....
    Ciao,
    Angelo.