Stasera presentiamo il Piano di Governo del Territorio

Stasera alle 21.00 in Sala della Comunità presentiamo il nuovo Piano di Governo del Territorio.

La monumentale opera che ha richiesto 3 anni di lavoro praticamente arriva ora all'iter istituzionale che la porterà ad essere esecutiva nei prossimi mesi.

Abbiamo scelto di fare questa presentazione pubblica prima del Consiglio Comunale di adozione in nome della trasparenza e della partecipazione che abbiamo sempre voluto, in questi anni di Amministrazione, condividere con i nostri cittadini.

Stasera vedremo se Asterix e Obelix riusciranno a portare a termine le loro 12 fatiche che, al di là del costo economico, hanno richiesto uno sforzo e un impegno di tanto tempo speso (talvolta anche gratuitamente) da parte di tante persone che hanno lavorato attorno a questo PGT.

E' stata (ed è ancora) una lotta contro regole, regoline, regolette che fanno produrre carta su carta, chili di carta, incontri, conferenze più disparate.

Questo PGT che è completo (il precedente mancava della VAS che è la Valutazione Ambientale Strategica, una delle parti più lunghe del lavoro...) sarà lo strumento che disegnerà l'Uboldo del futuro, superando si spera in maniera definitiva le pecche e le assurdità del precedente strumento urbanistico.

Il primo pilastro del PGT è la FAMIGLIA: da lì, da questo luogo naturalmente deputato alla crescita e allo sviluppo della società, abbiamo voluto iniziare a pensare l'Uboldo che verrà..

Il secondo è l'AMBIENTE, la tutela del territorio sulla scia di quello che abbiamo fatto in questi anni: 400 piante messe a dimora, il PLIS, un'area come quella del Lazzaretto restituita alla comunità, il Patto dei Sindaci e molto altro.

Il terzo è il LAVORO: dare la possibilità alle nostre aziende (piccole, medie, grandi) e ai commercianti, alla nostra vocazione di laboriosità la possibilità di svilupparsi in maniera armonica. Chi vuole investire sul territorio deve essere aiutato, non ostacolato, perchè crea lavoro e offre un futuro alle famiglie.

Infine uno sguardo è stato dato alla SEMPLIFICAZIONE: il PGT anche per chi lavora con questo strumento non deve essere un dedalo di norme su norme, ma deve essere semplice e consentire a tutti i tecnici di lavorare bene. Anche perchè, alle spalle di un tecnico ci stanno sempre i cittadini, i loro desideri, il tempo speso nelle pratiche, le parcelle da pagare.

Credo sia un lavoro importante.

Credo sia qualcosa di bello.

Vi presentiamo il nostro PGT, l'Uboldo del futuro.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 0