I danni economici di Uboldo Civica devono ricadere sugli uboldesi?

Ieri sera in Consiglio Comunale abbiamo sollevato una questione sulle indennità agli amministratori della quale volutamente abbiamo portato a conoscenza il Consiglio Comunale per fare in modo che nessuno possa raccontare altre palle.

A seguito della sentenza che ha dichiarato COMPLETAMENTE INNOCENTE questa Amministrazione per la vicenda Centro Sportivo (articoli correlati 1 - 2 - 3 - 4) il Comune (e quindi VOI CITTADINI) SIETE STATI CONDANNATI a compartecipare delle spese legali per 2.000 euro GRAZIE A Tavecchia e Pirotta.

 

Le nostre spese legali e tecniche sono state più di 9.000 euro e, il taglio dell'ulteriore 10%, corrisponde appunto circa a 10.000 euro che abbiamo già lasciato volontariamente nelle casse comunali nel 2012 per finanziare progetti sociali.

 

Ricordo a tutti che la nostra è una INDENNITA' di carica che, appunto, ci copre da eventuali casi simili.

 

Faccio un esempio chiaro.

 

La mia indennità base, per legge statale, sarebbe di 3.098,74 euro lordi al mese (lordi, netti sono poco più di 1.600 euro...).

 

Dal 2009 (cioè da sempre) la mia indennità è di 2788,87 euro e quindi al Comune (e quindi alla mia comunità) dal 2009 al 2011 ho lasciato 11.155,32 euro (che sono 22 milioni di lire).

 

Nel 2012 ho rinunciato per fini sociali a un ulteriore 10% arrivando a 2509,98 euro sempre lordi lasciando alla mia comunità (e quindi ai miei cittadini) 3.346,68 euro che sommati ai primi fanno un totale di 14.502 euro (28 milioni di lire) lasciati alla comunità (e quindi a voi).

 

Altro che CASTA!!!

 

Vista com'è andata la sentenza ed essendo stato dichiarato COMPLETAMENTE INNOCENTE, con molta semplicità dico che non è giusto che io debba pagare di tasca mia il fatto che due persone si divertano a fare esposti. Non è giusto.

E' un discorso di giustizia, non di soldi. Senza contare lo stress psicologico a cui tutti noi siamo stati sottoposti.

 

E questo vale per il Sindaco.

Per i miei assessori, che prendono molto meno di me, non ritengo sia giusto che a fronte di indennità di poco più di 400 euro una persona debba rispondere con i suoi soldi per un esposto finito con ASSOLUZIONE PIENA fatto da Tavecchia e Pirotta. Se hanno il coraggio delle loro azioni si prendano la responsabilità di ciò che fanno e non demandino ai cittadini di pagare per conto loro.

 

Anche perchè, se fossimo stati condannati, avremmo dovuto pagare noi. Noi e basta. Invece siamo stati dichiarati INNOCENTI e adesso i soldi dovete pagarli voi.

 

In Consiglio Comunale abbiamo proposto che questi 10.000 euro di spese Tavecchia e Pirotta se li accollino loro, comprendendo così sia i 2.000 che il Comune dovrà pagare che le restanti nostre spese.

 

Una volta che ci daranno questi soldi noi li devolveremo completamente in BENEFICENZA a delle associazioni di solidarietà sociale uboldese perchè non vogliamo i loro soldi, vogliamo giustizia.

Se ci rifonderanno di tutte queste spese, noi rinunceremo ancora al 10% ulteriore dell'indennità come nel 2012.

 

Di questa situazione i cittadini devono ringraziare i signori Giovanni Tavecchia e Claudio Pirotta.

 

Questi danni economici vanno a seguire:

- un bilancio lasciato con 7 milioni di euro di debiti nel 2007;

- mutui aperti e da noi chiusi;

- debiti lasciati aperti nei confronti dei cittadini per delle opere pubbliche fatte da loro; 

- un Cimitero in cui c'erano solo 2 loculi liberi e vendibili (in una comunità che ha 100 funerali all'anno!!!!!);

- un PGT costato una fortuna e completamente fallito;

- una Palestra non realizzata.

 

Ai posteri (e agli elettori) l'ardua sentenza.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    SANDRO (mercoledì, 18 dicembre 2013 17:00)

    Parlare chiaro è davvero necessario ! Complimenti !

  • #2

    Il solito Ale (mercoledì, 18 dicembre 2013 17:11)

    Grazie Giovanni, Grazie Claudio e... a buon rendere!
    Ma i due soggetti che cosa hanno risposto? Cacciano loro la grana oppure no? Aspetta, fammi indovinare...

  • #3

    Isa (mercoledì, 18 dicembre 2013 21:39)

    C'ero anch'io durante la questione e osservavo un po' qua un po' la'.
    Che peccato.
    Che brutta opposzione.

  • #4

    marino (giovedì, 19 dicembre 2013 11:40)

    Purtroppo, prima di aprire la bocca, si dovrebbe fare un esame di coscienza, poi se questo è stato fatto bene, si può additare il comportamento delle o della persona, questo mi sembra che, dalle comunicazioni che si sentono assistendo al consiglio comunale, non è stato fatto.
    Se chi amministrava prima, in occasione del poliambulatorio, non ha seguito il normale iter burocratico, bando aperto, non può in coscienza additare i successori di di irregolarità, che all'evidenza dei fatti non sussistono.
    Chi causa guai, in coscienza, dovrebbe porvi rimedio.
    Capisco ed è umano che chi perde in una competizione elettorale si senta deluso, ma, e questa è la mia impressione, mi sembra che ora tutto si sia spostato sullo scontro personale e, questo mi delude, se così fosse, cosa succederà alle prossime elezioni comunali?.
    Si seguirà il comportamento dei FORCONI?. intendo quelli belligeranti.
    Spero di no e, nell'attesa delle feste natalizie e di fine anno, AUGURO a TUTTI i componenti del consiglio comunale, BUONE FESTE, e che l'anno che sta arrivando, porti per tutta la nostra cittadinanza e anche a tutto il mondo, SALUTE, SERENITA' e per chi l'ha perso, o non ce l'ha LAVORO, AUGURI a TUTTI.