Ritrovare la perla (...al 2014!)

Cari amici,

          riprendiamo il nostro cammino con la tristezza nel cuore per la scomparsa di Daniele, un ragazzone dal cuore grande della nostra comunità che ci ha lasciato senza fiato proprio il primo giorno di questo anno nuovo. Questo duro colpo mi ha fatto riflettere sul destino della nostra esistenza, su ciò che conta davvero: gli affetti, l'amore, le amicizie.

 

Ho pensato a questa comunità che nei prossimi mesi dovrà scegliere il sindaco che la governerà per i prossimi cinque anni.

Come ho detto in un'intervista rilasciata sotto Natale, la mia unica speranza è che chiunque verrà scelto dai cittadini possa essere innamorato di questa comunità.

Perchè per fare il Sindaco ci vuole innanzitutto un cuore grande.

 

E allora sono tornato anche io al cuore, al centro di tutto quello che ha fatto partire questa grande avventura.

Sono tornato a ciò che scosse me e alcuni amici nel lontano 2005.

Sono tornato alla perla, una frase che mi sconvolse e mi fece prendere una strada diversa rispetto a quello che mi ero prefissato:


«È per questo che nella Chiesa stessa e per la Chiesa, ma anche e soprattutto oltre la Chiesa e per la società, è così importante che esistano minoranze convinte: uomini che, nell’incontro con Cristo, abbiano trovato la perla preziosa, che dà valore a tutta la vita, facendo sì che gli imperativi cristiani non siano più zavorre che immobilizzano l’uomo, ma piuttosto ali che lo portano in alto» (Joseph Ratzinger)

 

Questa perla ci serve per accettare e trovare consolazione e speranza nel fatto che un ragazzone bello e solare come Daniele compia la sua vita nel breve arco di 31 anni.

Questa perla è e rimane, per me, la ragione ultima che mi guida in questo tentativo di fare politica, della buona politica, nel mio paese.

Questa perla è anche ciò che mi indirizza nelle scelte della mia vita.

 

E allora auguri, cari amici.

Auguri di vero cuore per questo 2014 che ci chiamerà a una scelta importante.

Auguri che dobbiamo fare non tanto ai candidati, perchè tanto quelli due giorni dopo le elezioni non se li ricorda più nessuno, ma innanzitutto a noi stessi perchè sappiamo volerci bene, sappiamo scegliere il meglio, sappiamo riconoscere il cuore innamorato, sappiamo trovare la perla.

 

Auguri, amici. Auguri di vero cuore.

E Dani, fai buon viaggio lassù.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Angelo (martedì, 07 gennaio 2014 09:09)

    grazie Lorenzo per quello che dici. Un Sindaco che mette in testa l'umano alla organizzazione, alla managerialità, ai calcoli, al sè stesso nella storia, e a tutte queste cose è un valore da conservare e difendere. Fortunato è chi si trova persone così come Sindaco ma anche come amico. Ciao, Angelo.

  • #2

    Isa (martedì, 07 gennaio 2014 13:46)

    Ciao Lorenzo,

    mi spiace moltissimo, io non conoscevo Daniele.
    Comprendo il tuo stato d'animo però, dai, forza, che tu il cuore grande ce l'hai e in certi ultimi post sembra sia annebbiato dalla malinconia.
    Forza!!!!!!

  • #3

    marino (martedì, 07 gennaio 2014 16:37)

    Prima di tutto, condoglianze alla famiglia di chi ci ha lasciato, per chi rimane è uno stimolo in più, per continuare sulla strada del fare bene per tutti, e, riguardo a te e a tutta la tua squadra, sono sicuro che la cittadinanza alle prossime elezioni, non ti farà mancare il suo sostegno, è davanti agli occhi di tutti che quello che fai, lo fai per TUTTI noi, ma sopratutto col cuore, un grazie a tutti voi e, alle prossime, avanti così.