Padroni dei cani incivili: BASTA!

Ricevo e pubblico una mail.

A dopo la lettura per le considerazioni.

 

Egregio Signor Sindaco, buonasera.
Allego le fotografie che ho scattato oggi pomeriggio passeggiando sul marciapiede lato sinistro di via Sanzio.
Non avevo voglia di recarmi anche in via S.Maria, Dante, viale alberato verso il Cimitero, piazza del mercato…..l’elenco è lungo…..
 
La situazione è a dir poco oscena:
- Penso ai disabili in carrozzina che devono spingere con le mani le ruote imbrattate, che si portano  nelle scolpiture delle ruote e quindi veicolano sporcizia e batteri in casa;
- Penso alle neo mamme e neo papà per i medesimi motivi;
- Penso all’anziano che non avendo la destrezza di schivarle, porta a casa ogni tipo di sporcizia;
- Penso ad un qualsiasi cittadino che può dire “…che paese di …”.
 
Allora Le urlo “BASTA”: organizzi un qualcosa di eclatante per sensibilizzare questi “amanti degli animali” a piantarla con questo comportamento da incivili. Pensavo ad una chiusura ufficiale di via Sanzio “per la rimozione di rifiuti pericolosi”. [...]

 
Io ho usato il canale ufficiale, se serve per dare maggior risalto al problema, Le do già il permesso di pubblicare le foto sul suo blog.
Un cittadino

Il cittadino in questione ha ovviamente anche allegato delle foto.

Il cittadino in questione HA RAGIONE e gode di tutta la mia comprensione. Quella frase "organizzi qualcosa di eclatante" è forse legata al fatto che conosce benissimo il suo sindaco e di cosa può essere capace. Qui il punto è un altro, però, ovvero l'educazione.

 

Partiamo da alcuni punti che devono essere chiari:

1) avere un cane NON E' un obbligo di legge. Chi ce l'ha sceglie liberamente di averlo, custodirlo, mantenerlo, ma chi SCEGLIE di averlo. La comunità, benchè ringrazi del nobile gesto, non può pagarne le maleodoranti conseguenze.

 

2) un cane NON E' un essere umano. E' quindi inutile che uno si sforzi di dire "ma tanto non fa niente". Il cane è un animale. E non a tutti deve piacere per forza. Quindi, gentilmente, il vostro cane curate bene che non sia molesto per gli altri.

 

3) il cane NON HA più diritti degli umani. E' vero, a Uboldo non abbiamo l'area cani ma cribbio voglio pensare che ci rendiamo conto che il nostro paese ha altre priorità rispetto alla realizzazione di un'area cani (che comunque è in progetto per il futuro). Anche perchè, siamo onesti, voglio vedere se ci fosse un'area cani a nord del paese (per esempio, Via dell'Acqua) quanti di Via Madonini (che è a sud) andrebbero fin là tutti i santi giorni. Siamo seri, su.

In questi anni ho personalmente visto le seguenti cose:

1. gente che fa cagare il cane nell'aiuola davanti al Comune alla presenza di Sindaco e Assessore. Dato che Enrico non sa tacere, alla pacata richiesta di spiegazioni gli è stato risposto: "il mio cane la fa solo qua!" Ancora oggi, conoscendo da 20 anni il carattere di Enrico, penso che alla signora sia andata bene solo perchè c'ero io...

 

2. gente che lascia libero il cane (anche se di taglia grossa) in posti frequentati da altra gente, in locali pubblici, fregandosene completamente del fatto che magari a qualcuno può dare fastidio. Come, piccolo corollario, gente col cane al guinzaglio che se il cane ti viene vicino ride invece di prendersela. Ridono. Capite? Ridono. Perchè ho 31 anni e faccio il Sindaco, ma con la mia testa dei 16 anni non avrebbero riso per molto.

 

3. gente che entra al Cimitero con il cane! Al Cimitero!!! Ma vi rendete conto? Al Cimitero. Col cane.

 

4. abbiamo organizzato pattugliamenti in borghese da parte della Polizia Locale ma ci sono due problemi: il primo è che i nostri vigili li conoscono tutti, il secondo è che in realtà tutti i padroni dei cani hanno sempre con loro tutto l'occorrente per pulire. Solo che non lo usano quando serve!

 

Ovviamente, poi, non ricordiamo mai quanto costa (perchè costa!) mettere gente a sorvegliare i cani e i padroni! Come per altre tante piccole scemenze quello che penso è che se avessimo tutti un po' più di senso civico forse tante cose non servirebbero. Penso a chi mette i sacchi della pattumiera nei cestini e poi la mattina tocca svuotarli: ma dico io, paghi la TARSU, passano davanti a casa tua a raccogliertela e butti il sacchetto nel cestino. Ma sei scemo???

 

Per tutte queste ragioni, caro Paolo, non farò nulla di eclatante.

E' un fatto culturale. E' buon senso. E' educazione.

E davanti a quanto Le ho raccontato, davanti al marciapiede dell'Asilo (all'Asilo!!!) usato come cagatoio pubblico, davanti a tutto questo io sono rassegnato.

E' la nostra società che ci ha conciato così.

Quando tutte le sere abbiamo in televisione uno che inizia i suoi servizi dicendo "cari fratelli animali e umani di Striscia" o abbiamo Ministri che pensano a sensibilizzare la gente sugli animali e non sulle famiglie che muoiono di fame, che sono senza lavoro, sulle stragi del sabato sera, sulla droga, sull'aborto...beh, io sono rassegnato caro Paolo. 

 

Se c'è più gente che ha il cane di quella che collabora con la Caritas, col Banco di Solidarietà, col Banco Farmaceutico, con la San Vincenzo, con la SOS, con l'AVIS, con l'ADMO, con Quelli che...con Luca, con Tutto è Super-Abile...le risposte ce le siamo già date prima di iniziare la discussione.

 

Nessuno, nemmeno il Sindaco, il Prete, Papa Francesco, Napolitano o altri possono qualcosa davanti all'ignoranza e alla maleducazione.

Se queste persone non capiscono, bisogna pensare solo una cosa: il cane è più intelligente di loro. Perchè almeno lui si ricorda di farla.

 

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 24
  • #1

    Andrea Ciccioni (lunedì, 13 gennaio 2014 07:29)

    Lo scorso anno denuncia il cagatoio davanti all'entrata dell'Asilo Morandi Colombo durante la mia relazione al Consiglio Comunale. Dissi che se davvero gli uboldesi amano l'Asilo devono rispettarlo in tutto e prima di tutto. Partendo dal non portarci i propri cani a fare i loro bisogni......dopo un anno combiato qualcosa??? macche' chiedere al personale dell'asilo quante volte deve pulire le scarpe ai bimbi.. Una vergogna...Capitolo Cimitero, e aiuole piazzale Cimitero, altra indegna realta' di chi al posto della testa ha gli escrementi dei propri cani.

  • #2

    cesare (lunedì, 13 gennaio 2014 07:56)

    Quoto pienamente il tuo pensiero.Ricordo che il cane porta gioia,ma anche tante malattie.ho perso il conto delle discussioni con donnucole da due soldi,ma anche uomini,per via di questo problema.in altri tempi sarebbe volato qualche schiaffo,oltre al fatto che gli escrementi li avrebbero leccati da terra.Gentaglia.

  • #3

    Roby G. (lunedì, 13 gennaio 2014 09:20)

    ...tristemente concordo con tutte le cose dette da Lorenzo ed anche con il mio concittadino. Il buon senso non esiste, più volte ho visto persone, tra cui mia suocera, dover pulire davanti all'ingresso della propria abitazione per evitare di mettere i piedi in quella cosa che " se la pesti porta fortuna" certo... Vorrei che portasse un po' di rispetto per gli altri e giudizio a tutti i proprietari di cani, piccoli e grandi!!

  • #4

    Frau Blücher (lunedì, 13 gennaio 2014 10:32)

    Ho messo un nome di fantasia perchè sono ricercato....
    Ricordo una azione eclatante in tal senso, che sarebbe da "normare", di un signore anziano ma ancora ben disposto fisicamente che per risolvere il problema del solito maleducato, lo curò e beccatolo in flagrante gliela fece raccogliere a mani nude e mettere in tasca. Massima stima.
    Dunque caro sindaco le suggerisco una bella ordinanza e di sguinzagliare i suoi ChipS!

  • #5

    pesenti milena (lunedì, 13 gennaio 2014 10:46)

    Egr. sindaco in merito alla sua esternazione,mi pregio precisare alcuni punti: incivilta e maleducazione sono diffuse i egual misura fra proprietari di cani e non.Bella iniziativa (anche se costosa)quella di pattuglie in borghese x "acchiappare"gli umani che non puliscono le deiezioni animali.Si potrebbe estendere magari anche la sera nelle zone in cui spesso la mattina con il mio cane, si trovano lattine varie cartacce bottiglie rotte su cui cocci camminano tutti,bambini anziani disabili CANI compresi con il rischio di tagliarsi. ma cio farebbe lievitare enormemente i costi e'vero. Ritengo anche sia possibile essere volontari nelle varie ass.ni da lei citate e avere al contempo Amore x gli animali aiutando anche i canili come fanno anche trasmissioni e ministri. infine le consiglio di andare in canile e adottare un cane magari poi ci incontriamo x strada ognuno con la rispettiva paletta e sacchetto e daremo il buon esempio.

  • #6

    Mario G. (lunedì, 13 gennaio 2014 11:38)

    Sono proprietario di un cane. Concordo pienamente con quanto sopra. Sono il primo ad arrabbiarmi per l'inciviltà dei miei concittadini proprietari di cani. Permettetemi però di obbiettare su un punto: ci sono aree completamente sguarnite di contenitori per la raccolta di rifiuti solidi ( anche per cani!), non risolve il problema, però un aiuto lo può dare (l'incivile rimane..). Trovatemi un contenitore dei rifiuti partendo da Via Galilei a Via Caduti, posso garantirvi che non è piacevole passeggiare con il sacchetto pieno. Non servono tanti punti raccolta, bastano nei punti strategici. In quanto alle aree per cani, per il momento possiamo benissimo sfruttare i nostri boschi , sempre rispettando le regole del buon senso!!
    P.S. Inutile dire che prima bisogna addestrare i padroni.
    Al centro addestramento di Carbonate c'è un cartello:
    IL PADRONE EDUCATO PULISCE DOVE IL CANE SPORCA !!
    Sotto il cartello c'è un badile!

  • #7

    Angela L. (lunedì, 13 gennaio 2014 17:01)

    Sono pienamente d'accordo sul fatto che occorre avere rispetto per tutti e concordo nell'affermare l'inciviltà di molti.
    Trovo spesso usato come discarica anche lo spazio esterno della mia casa e non solo con escrementi !!!!!!!!
    Anche io ho un cane che i miei figli portano a spasso per le vie di Uboldo ed anch'io Voglio sottolineare il fatto, piu' volte ribadito da mio figlio , che non si trovano cestini per la raccolta dei riufiti solidi dove poter riporre il sacchetto pieno del nostro cane...e questa mancanza a mio avviso potrebbe essere risolta...non credo che porre dei contenitori sia un costo cosi' elevato....
    Saluti e grazie per l'attenzione

  • #8

    antonio cascione (lunedì, 13 gennaio 2014 17:31)

    Cari padroncini, anzi, includo anche me stesso perchè...non si sa mai...sono anch'io un amante dei cani...mettiamo da parte chiacchiere e i soliti alibi e, da brava gente ben educata, adoperiamoci in qualcosa di cui si possa essere fieri...

  • #9

    Maria (lunedì, 13 gennaio 2014 17:48)

    Perché non è stato pubblicato il mio commento? Allora che blog è se non c'è libertà di parola?

  • #10

    Lorenzo Guzzetti (martedì, 14 gennaio 2014 02:35)

    Perchè Maria salta fuori sempre con cadenza quinquennale e scrive e dice sempre le stesse cose di cinque anni fa.
    Ho come l'idea che qualcuno voglia fare il furbo ma che poi tanto furbo non è.
    Chi ha orecchi per intendere, intenda.

  • #11

    CHIARA (martedì, 14 gennaio 2014 11:20)

    Grazie a tutti quelli che hanno a cuore questo problema !
    Sono una mamma che porta tutte le sante mattine Giacomo a scuola e sono indignata del mancato rispetto verso, non solo l'asilo ma verso tutti!!!...
    Ma adesso vi sembra il caso che un paese debba essere pattugliato per "beccare" chi fa cagare il cane in giro??''
    C'è solo da vergognarsi!!!!!
    Mi piacerebbe conoscere soprattutto il padrone del "vitello" che lascia cagate enormi all'entrata dell'asilo.
    Scusate i termini ma con persone ignoranti credo che neanche questi termini siano abbastanza chiari.
    E' una vergogna!

  • #12

    CHIARA (martedì, 14 gennaio 2014 11:28)

    Scusate ma ne ho appena letta un'altra: non giustifichiamoci dietro il fatto che mancano i cestini per favore!!!
    Tanto la maggior parte butta tutto per terra soprattutto se trova il cestino pieno, dai mozziconi di sigarette alla carta della caramella
    Avete un cane, avete i sacchettini raccogliete e portatevi a casa la merda del vostro cane!
    Se mio figlio fa la cacca non lo cambio in giro, o anche se lo faccio, non butto il pannolino nei cestini per strada!
    Per favore, già è un oscenità non diventiamo almeno ridicoli!
    Se avete il giardino usatelo come wc per il vostro cane e se non l'avete per favore non prendetelo neanche il cane!

  • #13

    Maria (martedì, 14 gennaio 2014 11:53)

    Sono una cittadina comune, non c'entro niente con la politica, ho un cane e mi sono semplicemente indignata per questo articolo scritto dal sindaco. Non metto in dubbio che la civiltà sia d'obbligo, che fa schifo vedere i marciapiedi pieni di escrementi, ma ci sono problematiche maggiori che impedire ad un cane di ACCEDERE AL CIMITERO!!! Sono animali, ma esseri viventi come noi e hanno dei diritti anche loro, tanto più che ora quasi tutti i ristoranti accettano gli animali domestici. Ribadisco che sono d'accordo nel punire i trasgressore se lasciano gli escrementi per strada, ma inibire l'accesso ai cani in determinati luoghi all'aperto (al parco e al cimitero) mi sembra eccessivo. Un'ottima soluzione sarebbe installare appositi punti per la raccolta degli escrementi dei cani, moltissimi paesi ce l'hanno già. Cordiali saluti

  • #14

    Lorenzo Guzzetti (martedì, 14 gennaio 2014 19:11)

    Signora, il Cimitero NON E' un luogo "all'aperto" ma è un LUOGO SACRO dove riposano i nostri defunti.
    Il Parco NON E' un luogo "all'aperto" ma è un luogo dove ci vanno mamme con bambini piccoli e che questi bambini debbano convivere con cani anche di grossa taglia che scorrazzano in giro è una VERGOGNA perchè avere il cane non è un obbligo di legge ma una scelta e come tale non può ricadere su tutta la comunità.
    Io non ce l'ho con i cani, ma con i padroni che non capiscono i fondamentali proprio dell'educazione.
    Lorenzo

  • #15

    Gianluca R. (martedì, 14 gennaio 2014 20:06)

    Egregio Sig sindaco lei ha perfettamente ragione nel rimproverare i PADRONI dei cani che permettono loro di fare i bisogni per strada senza raccogliere oppure li lasciano liberi senza curarsi della potenziale pericolosità per le persone ; CMQ le ricordo che sono creature viventi e hanno il diritto di respirare la stessa aria che respira lei !!!
    Puntualizzo che ho tentato di spiegare al mio cane di non fare i bisogni per strada , ma sa com ' é lui continua a farli dove vuole quando vuole e qualche cestino apposito non farebbe male anche se non penso siano una priorità. Le ricordo inoltre che neanche avere un bambino é un obbligo di legge ma accettiamo tutto dai piccoli pensando " sono bambini " , mentre per i cani non si accetta nemmeno l accesso al cimitero !!!!!! Magari proibiamo alla vecchietta rimasta vedova di andare a trovare il marito appena morto in compagnia del suo unico amico peloso rimasto !! Capisco i luoghi dove l igiene é necessaria ma questo !!!! CERTO SEMPRE NEL RISPETTO DELLE LEGGI CHE REGOLANO LA CONDUZIONE DEI CANI .
    Le Ricordo inoltre che il mio cane ha il chip ed é registrato all anagrafe canina ed ha tutto il diritto di vivere a uboldo come tutti noi .
    Sindaco le consiglierei anche un po di umiltà . Sputa troppe sentenze

    Saluti

  • #16

    Lorenzo Guzzetti (martedì, 14 gennaio 2014 21:22)

    Io non "sputo sentenze". Io dico la mia.
    E ne ho tutto il diritto.
    Il problema è che con gente come Lei non mi diletto nemmeno a discutere perchè quando uno mette allo stesso livello i bambini ai cani ci siamo già detti tutto.
    Cioè, non perdo tempo.
    Un caro saluto.
    Lorenzo

  • #17

    CHIARA (mercoledì, 15 gennaio 2014 11:11)

    Cari Maria E Gianluca R., il Sindaco non sputa nessuna sentenza. IL SINDACO, GRAZIE A DIO, IN QUESTO PAESE CHIEDE EDUCAZIONE E RISPETTO.
    Ripeto che prima che creare spazi per i cani e mettere cestini appositi ci sono molte altre cose a cui pensare. Ripeto che il pannolino di mio figlio lo butto a casa mia. Piuttosto chiedo qualche scivolo in più per i passeggini e carrozzine o la sicurezza dei giochi nei vari parchi.
    Occhio sindaco, siamo al punto che qualcuno le chiederà con la nuova gestione del cimitero anche lo spazio per seppelire i cani!!!!!!

  • #18

    Gianluca R. (giovedì, 16 gennaio 2014 17:51)

    Signora chiara e altri avete ragione a dare importanza ai bambini , ma dimenticate che per alcune persone gli animali sono gli unici amici , chi ê solo e non puo piu contare sull affetto dei suoi cari rifugia spesso le sue attenzioni in un cane . Sentire queste cose come il pannolino di mio figlio ... ecc mi fa ridere e come dice il sindaco " perchè quando uno mette allo stesso livello i bambini ai cani ci siamo già detti tutto " saluti

  • #19

    Maria (giovedì, 16 gennaio 2014 18:10)

    Per Chiara : prima di tutto cosa c'entro con il discorso dello sputare sentenze??? Ho semplicemente detto che mi sono infastidita a leggere questo articolo perché ci sono problematiche maggiori da affrontare e anch'io sono d'accordo sul dire che ci vuole RISPETTO PER IL NOSTRO PAESE, dove abitiamo tutti noi. Anche a me dà fastidio trovare escrementi per terra.
    Ho anch'io figli a cui ho cambiato il pannolino e non l'ho mai cambiato per strada, non hanno colpa i cani se fanno i loro bisogni per strada. E cosa ha in contrario con il cimitero dei cani? A Saronno c'è... E ognuno è libero di usufruirne o meno oppure preferisce seppellirli a casa sua? Concludo qui ogni tipo di polemica, ognuno tanto rimane della sua idea e la prego di non tirarmi più in causa, perché il mio commento era solo riferito al sindaco per dargli dei suggerimenti da libera cittadina uboldese. Distinti saluti

  • #20

    alessandra (giovedì, 16 gennaio 2014 20:09)

    buongiorno signor sindaco, lei non si è ancora reso conto di quanto male sta facendo ad un essere umano come lei . che classifica bestia solo perchè non ha il suo aspetto fisico.
    solo perchè la natura l 'ha creato peloso , ma prova la stessa paura che prova lei , si emoziona come lei , piange come lei,
    e si arrabbia come lei.
    siamo noi uomini le bestie selvagge e autoritarie e razzisti verso altre creature diverse da noi.
    io dico questo perchè da quando ho il cane ho conosciuto un mondo che prima non sapevo esistesse. prima anch'io avevo paura di questi essere all'apparenza diversi. ma le assicuro che se si facesse aiutare ad avvicinarsi a loro , scopre un amore che nessuno le può spiegare , ma che le cambia il suo modo di pensare per sempre. i nostri amici cuccioli hanno diritto ai nostri stessi diritti anche se non parlano la nostra lingua le assicuro che sanno farsi capire benissimo. Dio ama tutti gli esseri viventi non è razzista.

  • #21

    Lorenzo Guzzetti (lunedì, 20 gennaio 2014 01:26)

    Con tutto il rispetto, Lei deve farsi curare.
    Ma da uno bravo.
    L.

  • #22

    gigi (mercoledì, 22 gennaio 2014 00:51)

    Concordo pienamente su quanto asserito dalla Signora Alessandra, Lei Sig. Sindaco non si rende conto che i cani non sono bestie, ma essere umani e hanno dei diritti ha CAPITO!!!!!!
    Farei però una precisazione sullo scritto della Signora/ina (ovviamente generalizzando) e cioè:
    Le bestie siamo Noi amici degli animali proprietari,padri o madri degli stessi.
    Le bestie siamo noi, che normodotati rispetto ad essi almeno di raziocinio, non capiamo che gli animali si hanno dei diritti ma Noi abbiamo dei DOVERI!!!
    Le bestie siamo noi che non ci accorgiamo che facciamo del razzismo zootecnico perché se vale il principio che l' essere umano è biologicamente uguale al cane e, di conseguenza deve usufruire degli stessi diritti, vale anche il medesimo principio secondo il quale un cane è uguale ad un cavallo, o un gatto o un topo o un ragno o una cimice o.........
    Alessandra so che sto per darti una brutta notizia ma per tutto quello che ho detto sopra è stata ideata una classificazione logica non degli essere umani ma degli essere viventi ed è per questo che noi io o te non defechiamo per strada ok perché altrimenti nessuno potrebbe pulire.
    Le bestie siamo noi perché la nostra intelligenza e sensibilità deve essere a tutela dei nostri "animali" qualsiasi essi siano
    e noi invece li usiamo come alibi con tutta la nostra ipocrisia, nascondendoci dietro ad essi, perché anche le scimmie le sanno che i cani :
    - mangiano ma non lavano
    - sporcano ma non puliscono
    -si bagnano ma non si lavano
    -fanno la bella vita ma non lavorano
    -CAGANO MA NON RACCOLGONO
    In verità penso che molte volte siano loro a vergognarsi di Noi
    Io ho sia un cane che un figlio ma le assicuro che se il Padre Eterno dovesse chiedermi chi fare una scelta tra i due, le assicuro che non sarebbe il cane.
    Provi anche Lei ha fare questo esercizio e guarirà dalla sua IPOCRISIA.
    Un caro saluto

  • #23

    frency (mercoledì, 22 gennaio 2014 10:39)

    I cani di piccola e grossa taglia devono stare col guinzaglio in luoghi pubblici e in presenza di bambini mia nipote e stata presa in faccia da un cane enorme lasciato libero dal padrone al parco!!!
    per quanto riguarda il Cimitero io sono più che d'accordo con lorenzo e un luogo sacro e vista la poco intelligenza di alcuni cittadini.sicuramente si troverebbero dei grossi escrementi anche li..avere un cane e una propria scelta ma ricordiamoci che nn deve creare problemi ad altre persone quindi guinzaglio e sacchetto sempre e un po' di educazione!

  • #24

    Luciana (giovedì, 23 gennaio 2014 09:15)

    Sono allibita dai numerosi interventi: quindi, la questione cacca dei cani coinvolge più di ogni altra problematica...?
    No comment. Noi cittadini, cmq, continueremo la ns. lotta contro l'inciviltà di coloro che "sporcano", perchè anche gli umani (intendo quelli a due zampe) lo fanno e ci prendiamo la briga di riprenderli, senza problemi, senza aspettare che lo facciano i ns. Chips.
    Ho la "sfortuna" di abitare in centro, luogo dove la sera qualcuno dei figli magari di queste persone (perchè l'educazione si impara a casa), passano le serate a starnazzare fino a tarda ora, lasciando poi rifiuti di ogni genere (cartoni di pizza, lattine, bottiglie, mozziconi) e nonostante siano stati più volte ripresi e si siano scusati (forse perchè la mole e l'incazzatura di mio marito li ha al momento un po' preoccupati..?), continuano imperterriti nello scempio. Tanto, poi se ne vanno. Non abitano lì. Esattamente come i proprietari dei cani: lasciano defecare i loro migliori amici, davanti a casa tua, mica alla loro. Complimenti...