La Giornata della Memoria

Oggi è la Giornata della Memoria.

Metto questo video perchè davanti a ciò che è stato e davanti a quell'orrore che non si può comprendere, ma almeno conoscere, resta un dato di fatto: l'Amore vince sempre.

 

Settimana scorsa ero a San Pietroburgo, città che venne liberata esattamente dagli americani un anno prima di Auschwitz dall'assedio tedesco: il 27 gennaio 1944.

Sulla "Strada della Vita", i 50 chilometri nell'inverno russo che portavano al Lago Ladoga dove la gente sperava di salvarsi, ho ripercorso e ripensato a quante vite umane sono state sacrificate in nome delle ideologie di ogni colore.

 

L'elemento positivo è che l'uomo vive comunque di Amore e quell'Amore è riuscito salvarlo perchè è più forte di ogni cosa, della furia cieca, dell'odio, dell'orrore, della riduzione a larva di altri uomini, dei camini, dei gulag, delle fosse comuni.

 

Sì, Giosuè, abbiamo vinto!

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Isa (lunedì, 27 gennaio 2014 15:38)

    Ciao Lorenzo,

    una delle scene più belle e significative del cinema a livello mondiale. Grazie per la scelta e per le riflessioni.
    Isa