Nuove dipendenze: il gioco d'azzardo patologico

Domani sera in Aula Polifunzionale alle 21.00 ci sarà un interessante incontro promosso dalle ACLI, dalla Caritas e dall'Amministrazione Comunale dal titolo "Nuove dipendenze: il gioco d'azzardo patologico".

Interverranno il Dottor Fabio Reina e la Dottoressa Maria Raffaella Guzzetti dell'ASL di Varese e il nostro Assessore alle politiche sociali, Ercole Galli.

Questo problema tocca molte, moltissime famiglie anche della nostra comunità, tanto che la nostra Amministrazione già in passato ne ha parlato all'interno della Settimana della Famiglia.

 

Personalmente credo che confinare la soluzione del problema con un ritorno a una nuova forma di "proibizionismo" sia quanto di più sbagliato possa esserci. Non è il "boia" o il "diavolo" chi fa questo tipo di lavoro e non è un "disgraziato" chi si ammala (si AMMALA) di questa patologia. Va semplicemente aiutato, lui e la sua famiglia, a uscirne. 

Occorre educare, informare, offrire gli strumenti alle famiglie per poter farsi dare una mano e aprirsi a un confronto.

Spero che anche questa non sia un'altra occasione persa da parte di tanti che hanno questo problema in casa e che fingono di guardare altrove.

Chi legge queste righe e si sente coinvolto, faccia il passo: NON SI E' SOLI!

Forse, l'incontro di domani, può essere il primo passo verso la soluzione del problema.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    marino (mercoledì, 29 gennaio 2014 21:25)

    Queste iniziative vanno benissimo, EDUCARE, e INFORMARE le persone va bene, ma se poi lo stato per fare soldi, condona il 95% DELLE SANZIONI A CHI INSTALLA LE MACCHINETTE E, STAVA FACENDO UNA LEGGE PER SANZIONARE I BAR CHE ERANO CONTRARI all'installazione delle stesse, ci rende quasi impotenti. Questa e molte altre serate servono ad aprire gli occhi alle persone, oltretutto bisogna inculcare nei cervelli delle persone, che con queste mangiasoldi, i costi poi legati alla cura della LUDOPATIA, li paghiamo tutti noi. Un ringraziamento all'assessore ERCOLE GALLI per queste belle iniziative, speriamo che la cittadinanza risponda partecipando alla serata, saluti.