Si sciacquino la bocca prima di parlare

Arrivano le elezioni, e così come preannunciato già mesi fa, assistiamo a clamorose resurrezioni.

Ultimo caso è quello della rediviva accoppiata PD-SEL che si inventa la polemica del fotocopiatore da 32.000 euro.

Vero, è stato acquistato, ma serve in Comune e sarà utile a tutti i cittadini dato che ogni settimana vengono stampati tanti fogli per tante iniziative che poi vengono distribuiti. E capirete benissimo che comunque, vista la mole di carta che viene utilizzata ogni anno, questi sono attrezzi di lavoro.

 

Questi beceri politicanti non capiscono nemmeno quanto risparmia e quanto ha risparmiato questa Amministrazione negli anni per eliminare tutte le spese superflue. Grazie anche al debito di 7 milioni di euro, lasciato da questi luminari nel 2007.

Il facile populismo da propaganda, ovviamente, fa dire "cosa avremmo potuto risparmiare" ma non dice cosa avrebbero fatto. Perchè sanno benissimo che con 32.000 euro non ci fai granchè in Comune e perchè se parlassero di Servizi Sociali dovrebbero sciacquarsi ben bene la bocca prima di parlare, dato che questo Comune stanzia quasi 2 milioni all'anno.

Devo quindi aspettarmi, come sempre, una campagna contro qualcuno e non con delle proposte.

D'altronde, non sanno farle. Perchè non esistono e non sono esistiti per 4 anni, venendo ora a prendere in giro i cittadini.

Il PD ha il problema che ha l'M5S: se vedi il leader quasi quasi ti piace, conosci i rappresentanti locali e capisci che dietro il leader c'è una scatola vuota. Oltre che delle zucche. Vuote.

Si sciacquino la bocca prima di parlare la prossima volta o almeno dicano le loro idee, se ne hanno. Ma tanto non ne hanno.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Luciana (mercoledì, 12 febbraio 2014 10:47)

    Questa non la sapevo, ma ormai ogni giorno c'è una novità, periodo di elezioni o no.
    Mi riferisco alla spesa di "32.000 euro per fotocopiatore" (verità/polemica) e questo mi fa tornare alla mente una discussione di qualche anno fa su quante fortocopie si eseguono a scuola e del relativo costo sottolineato dall'Amministrazione. Ma se il costo è pesante, lo è per qualsiasi ente: scuola o Comune. O è giustificato solo per il Comune? Non dimentichiemo che alle famiglie era richiesto (oggi non so) un contributo monetario a inizio anno ed un costante apporto di carta a seconda del fabbisogno. Ma forse non era abbastanza...
    Ho forse sbagliato a trarre la conclusione?

  • #2

    Lorenzo Guzzetti (mercoledì, 12 febbraio 2014 11:58)

    Dato che chi fa queste polemiche è gente che probabilmente non ha mai lavorato un giorno in vita sua è evidentemente fuori dalla realtà. Direi che è molto diverso dal discorso scuola.