Pagelle di fine mandato

Voto 10: a Uboldo al Centro. Alla fine in cinque anni sono stati proprio bravi. Ma soprattutto belli. Erano anni che non si vedevano così tante opere nel nostro paese, erano anni che non si vedeva un’Amministrazione di belli. Che finalmente stanno in mezzo alla gente. E gli altri? #Ofelééfailtoomisté… cioè stai a casa altri 5 anni!

 

Voto 9: alle nostre arti divinatorie. Perché nelle pagelle del 26 marzo 2013 le avevamo prese TUTTE!!! Sei incredulo? Clicca qui

Ve le riassumiamo:

Quelli del PD Uboldese sosterranno Renzi per salvare la cadrega (cfr. voto 10)

Quelli di un movimento civico uboldese si sarebbero appoggiati al M5S (cfr. voto 9)

Un noto “politico” uboldese cambierà per l’ennesima volta casacca (cfr. voto 7)

E in più, il 29 luglio 2013 nelle Pagelle Estive avevamo azzeccato anche il voto 3: per le elezioni di maggio usciranno tutti, verranno a raccontarcela tutti, poi il martedì dopo le elezioni #sarannotuttispariti. Mago Otelma!

Voto 8: al Mauro. Perché lui ce l’ha sempre detto: “guarda che tu li butti giù, poi dopo cinque anni sono come i clown a molla: tornano su e tu #colmartellodigomma li devi buttare già ancora”. Lui ha più arti divinatorie di noi. Per non rischiare alle urne elettorali saranno forniti anche i martelli giocattolo oltre alle matite! #Vedoprevedostravedo

 

Voto 7:  al PD di Uboldo, unico PD in tutta Italia che ha messo un candidato sindaco di SEL. Unico PD in tutta Italia che fa un accordo con chi in Parlamento non ha dato la fiducia a Renzi. Unico PD in Italia che quando ha Renzi (RENZI!) al Governo non mette il simbolo del PD. Unico PD in Italia (e per questo 7) che non ci ha #scassatolep….conleprimarie. Autarchici.

 

Voto 6: ai simboli. Voto medio perché se guardate bene hanno copiato tutti da Uboldo al Centro. Il colore (l’arancio),  il cuore (in un simbolo), pare però non riescano a copiare tutte la svolte gay friendly (Guzzetti-Gioia, Guzzetti-Mazzuccato, Guzzetti-Galli). #hannocopiato tutti anche la formula della “lista civica” (tutti!!!!). Invidius.

 

Voto 5: come le liste che si presenteranno alle elezioni. Vedo, prevedo, stravedo. Si accettano scommesse! #MagodiSegrate 

 

Voto 4: per i partiti politici. Nel 2007 quando si proponeva di fare la “lista civica” con i partiti fuori ci ridevano addosso. Adesso cercano tutti di fare la “lista civica” #maconipartitidentro. Revisionisti.

 

Voto 3: all’abuso sconsiderato delle parole “volontariato”, “legalità” e altre che stiamo leggendo in questi giorni. Ah, se potessero parlare le mail e molto altro. Ma noi con classe, stile ed educazione ci asteniamo. #Bastaguardarliinfaccia. Kings of Paraculs.

 

Voto 2: al “pissi-pissi" che vorrebbe il nostro Sindaco in partenza per le europee addirittura col PD! Così oltre Renzie in Italia avremmo un Lo-Renzie a Bruxelles. Ma ve lo immaginate il nostro sindaco a parlare anche in Inglese? Ma più di tutti, #veloimmaginateilsindacocolPD, vi rendete conto? Col PD. Meglio non commentare. Abbiamo già usato troppo PD.

 

Voto 1: alle liste elettorali che saltano fuori 90 giorni dalle elezioni. A noi sembra una presa in giro ai cittadini. Ma quello che ci chiediamo noi è: ma il senso di vergogna nella nostra Italia lo abbiamo perso? Ah, se i nostri cari nonni avessero avuto almeno un hashtag: “#poraItalia…

 

Voto 0: a Lorenzo. Che non #scioglielariserva. Ma lo capiamo. Ah, se lo capiamo. Di fronte a tutti i giornali e i giornalisti che parlano e sparlano di candidati sindaci proposti e alternativi anche in Uboldo al Centro… Di fronte a chi in consiglio comunale aveva detto che alla prossima tornata elettorale gli avrebbero fatto le scarpe…che mediocrità. Meglio soli che male accompagnati.

Scrivi commento

Commenti: 5
  • #1

    Angelo (venerdì, 07 marzo 2014 07:53)

    Caro Lorenzo,
    come previsto da Uboldo Civica oggi è venerdì. Loro avevano detto tante cose prima di Uboldo al Centro e questo gli va riconosciuto. Hanno infatti detto che ci voleva una palestra a Uboldo, hanno detto che ci voleva un pgt funzionante, hanno detto che il cimitero così non poteva andare avanti, hanno detto che ci voleva una casetta dell'acqua, hanno detto che ci voleva un parcheggio vicino alla chiesa, etc. etc. Sembra che, per dirla con Eco, che qualunque cosa si pensi, Uboldo Civica l'abbia detto prima. Quest'anno Pasqua sarà di domenica e sono sicuro che, per non farci mancare nulla, Uboldo Civica l'avrà detto mercoledì scorso rassicurando i suoi quattro lettori.
    Ciao,
    Angelo.

  • #2

    Guglielmo Cancelli (lunedì, 10 marzo 2014 11:17)

    Buonasera Sig. Angelo,
    perche' invece di scrivere queste cose come commento al blog del Sindaco Guzzetti, non le scrive come commento sul blog di Uboldo Civica?
    Io non posso piu' farlo in quanto, in base alle regole che si sono dati, che non hanno rispettato, che poi si sono accorti di essersi dati e non aver rispettato, mi hanno censurato l'ultimo articolo che avevo inviato loro...
    ... Ho scritto a Uboldo.it e, almeno in apparenza, loro sembrano non avere altre regole che il buon senso; a questo punto ho deciso di iniziare a scrivere qualche articolo che spero venga pubblicato su quel sito.
    Mi piacerebbe, Gent.mo Sig. Angelo (sperando che lei non sia l'Angelo dei Fiori di Uboldo), poter condividere con lei alcune riflessioni su frasi come quelle presenti nella carta dei valori di Uboldo Civica che "auspica e promuove la pratica del dialogo e del confronto dialettico."
    Io capisco che taluni possano trovare il mio nome curioso e pensare ad uno pseudonimo che avrebbe l'intento di celare una identita' piu' modesta.... per questo il comitato di Uboldo Civica dopo oltre un mese e dopo avere pubblicato comunque 2 miei articoli "senza batter ciglio", si sarebbero improvvisamente accorti che Guglielmo Cancelli "potrebbe" essere un nome di fantasia e per questo motivo hanno bloccato la pubblicazione del mio terzo articolo, fintanto che non mi fossi presentato Mercoledi' 4 Marzo 2014 presso la gelateria Perche', con Carta di Identita', Patente, Libretto, Paletta, Secchiello e con il PC dove gira la versione originale del primo sistema operativo che ho scritto.....
    Gent.mo Sig. Angelo, spero di risentirla presto.

  • #3

    Angelo (martedì, 11 marzo 2014 07:52)

    Gentile sig. Mino,
    da quelle parti la paura del nemico esterno genera mostri. Il giovane vice ha visto in me uno che gli sembrava di conoscere e ha visto in lei uno che temono li prenda in giro. Non si preoccupano delle idee ma delle persone: tu sei nemico e non ti rispondo, tu sei amico e allora ti rispondo e mi ricordo che io e tuo padre eravamo amici ecc. ecc. ecc. Quanto al "auspica e promuove la pratica del dialogo e del confronto dialettico.", giallo dissi tempo fa: il dialogo esiste solo per dare ragione ai due padri padroni del gruppo, che se ne stanno accuratamente nascosti credendo che nessuno sappia che il telecomando ce l'hanno loro. Mi dispiace per il buon candidato sindaco, che credo non solo che sia una brava persona ma che se fosse libero potrebbe fare cose buone. Ma, ahinoi e ahilui e ahiloro, libero non è perchè deve recitare a memoria la lezioncina e portare le gambe ogni voltadai due ex : quello che parla con la mazza in mano e quello che è in silenzio monacale da anni. Spero caro sig. Mino che la gente capisca che come i due comandano sui loro adepti, gli stessi due comanderanno se prenderanno il potere. Ma mi dica sig. Mino, se fossero stati sicuri di vincere avrebbero messo quel candidato?
    Angelo.

  • #4

    Guglielmo Cancelli (mercoledì, 12 marzo 2014 01:39)

    Gent.mo Sig. Angelo,
    il suo eloquio mi fa pensare che lei non abbia a che fare con i fiori.
    Condivido molte delle sue affermazioni e mi permetto di porre l'attenzione su quella che mi ha richiamato alla mente un bel periodo della mia vita:
    un tempo, quello che veniva definito il "gruppo giovanile" di Uboldo, organizzo' un memorabile spettacolo musicale dove ripropose le musiche del "burattino senza fili" di Bennato.
    Io ero di passaggio e seppi da un amico della rappresentazione; visto che Bennato era uno dei miei autori preferiti, decisi di andare a vedere lo spettacolo.
    Devo confessarle che, nonostante la mia veneranda età, di quello spettacolo conservo ancora il ricordo.
    Tutto questo per arrivare alle parole della canzone "Mangiafuoco" che in qualche modo si addicono al quadro che lei ha dipinto.
    Hanno sacrificato Tavecchia, nonostante Mangiafuoco ne abbia recentemente tessuto le lodi per l'impegno sul campo di battaglia, per dare una "mano di bianco" alla facciata.
    Peccato che le fondamenta, le mura portanti, gli infissi e l'impiantistica sia, facendo un parallelo edilizio (così facciamo contento anche l'ing. Gioia), siano quelli di un edificio costruito negli anni '70 quando la speculazione la faceva da padrone.
    Sono sicuri di vincere questa volta, come la volta scorsa.
    Se non vinceranno sarà per uno o più dei seguenti motivi:
    - il tarlo asiatico
    - il clima (dal punto di vista metereologico)
    - il buco nell'ozono
    - il disboscamento selvaggio della foresta equatoriale
    - il palio
    Per questi motivi eviteranno ancora una volta di fare autocritica e proseguiranno a testa alta a fare quello che, francamente, penso sia la loro vera vocazione e il loro principale motivo di soddisfazione: l'opposizione.
    Vuole sapere quale ritengo possa essere il principale motivo in conseguenza del quale Uboldo al Centro perderebbe nettamente le elezioni: la mancata partecipazione di Uboldo Civica alla competizione elettorale.
    Sarebbe come se in un duo comico affiatato (Cochi e Renato, Zuzzurro e Gaspare ecc.) mancasse "la spalla".
    Uboldo al Centro non realizzerebbe più un progetto per totale mancanza di idee, carenza fino ad oggi magistralmente sopperita dal fatto che Guzzetti e i suoi fidi hanno avuto accesso agli archivi segreti di Uboldo Civica, dove sono gelosamente conservate tutte le numerose idee che hanno avuto e che non hanno (per colpe altrui) mai realizzato.
    Un cordiale saluto
    Guglielmo

  • #5

    Angelo (mercoledì, 12 marzo 2014 08:18)

    Gentile sig. Mino,
    Mangiafuoco fa un passo in più recentemente, e dopo aver considerato (con la solita presunzione) che la gente col voto ha dato a loro e non ad altri la grande responsabilità di essere opposizione, lui si chiede: potevamo non essere critici essendo opposizione? Bella domanda. Intanto direi che ad uno che è in minoranza di idee non viene chiesto di essere contro, di essere antagonista. Perchè contro? Se è necessario si ma altrimenti no. E poi direi che siccome il risultato delle azioni di un consiglio comunale deve essere il bene del paese allora anche alle minoranze viene chiesto di costruire. Come? Non lo so, trovino il modo le minoranze.
    Sig. Mino, cosa ne pensa? Non è disumano dire, come ha detto uno di loro, noi saremo sempre opposizione per voi qualunque cosa facciate ?
    Angelo.