Operazione BASTA PALLE!/1

A pochi giorni dall'inizio ufficiale della campagna elettorale ho pensato di dar vita a una rubrica che avrà come protagonista il personaggio dei fumetti Mafalda, disegnato da Quino, bambina dallo spirito ribelle preoccupata per l'umanità e la pace nel mondo.

Anche io sono un po' preoccupato vedendo certe cose scritte da alcuni "pretendenti" alla poltrona di Sindaco alle prossime elezioni.

Partirei dalla mirabolante idea del CUP (Centro Unico Prenotazioni) che esiste già da anni presso la nostra Farmacia Comunale, all'altra stupenda idea di illuminare alcune vie del paese (a settembre parte il rifacimento totale della pubblica illuminazione di Uboldo...procedimento durato 4 anni, quasi più del cimitero, ma probabilmente non interessava così tanto...).

Direi che anche queste cose ci dicono chi a Uboldo esiste e lavora per la comunità e chi invece spunta solo a 40 giorni dalle elezioni con un "parassitismo" quasi imbarazzante. Come direbbe Ligabue, "non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare".

 

Ho deciso così di buttarla sul ridere, dato che a farci piangere ci pensano già queste persone dedicando però la prima volta ai ragazzi di Uboldo Civica e ai loro mitici manifesti. 

Alla fine queste persone hanno guadagnato il mio rispetto sincero perchè almeno loro per cinque anni hanno lavorato. Magari dicendo mezze verità, magari non dicendola proprio tutta, magari cercando la provocazione a tutti i costi, però almeno sono esistiti.

Lorenzo






Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    marino (lunedì, 14 aprile 2014 14:38)

    Che prima delle elezioni escono dei corvi gracchianti, che alle volte non sanno nemmeno loro perché e per cosa lo fanno, è una cosa ormai risaputa, quello che mi meraviglia e rattrista, sono quei nostri concittadini che, pur constatando con mano, ciò che avete fatto, pendono dalle labbra di queste cornacchie e, sopratutto gli danno pure ragione, è vero quel vecchio adagio che recita, " NON C'E' PEGGIOR SORDO, DI CHI NON VUOL SENTIRE ", e, aggiungo io, non vuol VEDERE, nel mentre pazientate, continuate su questa bella strada che avete tracciato, AUGURI per le prossime elezioni.