"Mane nobiscum Domine"

Se vai a Emmaus capisci tutto.

Lì vedi proprio quella strada e allora immagini.

La sera della domenica, le "ombre che si distendono", due uomini che camminano e ad un tratto Uno si avvicina a loro. Iniziano a parlare e sono delusi perchè è tutto finito, perchè l'uomo che doveva salvare tutti con la spada è morto. Morto, come tutti gli altri.

Allora questo strano Uomo inizia a parlare fino al passaggio più bello e commovente: "Mane nobiscum Domine".

"Resta con noi Signore, perchè già scende la sera."

Mi ha sempre commosso questo passaggio di Vangelo, questa invocazione che oggi, proprio oggi, sento molto legata anche a me, ai miei amici, alla mia comunità.

Sì, fa sera.

 

Resta con noi perchè fa sera anche nella nostra comunità, nella nostra Italia, nelle nostre famiglie sempre più fragili.

 

Resta con noi perchè fa sera in una società ormai incapace di trasmettere i valori solidi e basilari ai nostri giovani, agli adolescenti, ai bambini. E che almeno si ricordino di dirgli che Pasqua non è la festa di primavera o del sole, e che al posto dei pulcini e gli ovetti ci mettano la croce e il sepolcro vuoto. Non è religione, è storia.

 

Resta con noi perche fa sera anche tra i nostri anziani, così emarginati spesso e volentieri sebbene solo Dio sa quanti papà e mamme ancora oggi sostengono i figli che magari hanno perso il lavoro o, peggio, se li ritrovano in casa per un divorzio o per uno sfratto.

 

Resta con noi perchè fa sera anche nelle famiglie di chi porta la croce della malattia, e la porta con umiltà e in silenzio, e farà sera anche domenica per chi vive in questi giorni della Pasqua con l'assenza di qualche persona cara. Invece di essere sopraffatto dalla tristezza abbia la serenità e  la certezza della Pasqua con l'annuncio che Cristo ha sconfitto per sempre la morte.

 

Resta con noi perchè fa sera anche in questa mia e nostra esperienza di governo ma "resta comunque con noi" con chiunque governerà domani la nostra gente, le nostre famiglie, il nostro popolo.

 

C'è da augurarselo davvero, affinchè non prevalga la "zizzania".

 

Resta con noi, Signore, perchè fa sera.

Buona Pasqua a tutti nella gioia del Risorto.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    M.PIA (giovedì, 17 aprile 2014 10:50)

    Condivido....non stanchiamoci di cercarLo....
    Rimani con noi Signore......ne abbiamo bisogno...
    Grazie.
    M.Pia

  • #2

    Tamara (giovedì, 17 aprile 2014 15:56)

    Buon Santa Pasqua a tutti

  • #3

    Dante (giovedì, 17 aprile 2014 16:27)

    Quando si fa sera e il peso degli anni, con il suo inesorabile progredire, ci fa la schiena ogni giorno più curva, quelle parole, nel silenzio che ormai ci circonda, quanto e quale conforto arrecano!