Ho ancora la forza...

Si apre in questi giorni il nuovo anno sociale che ci porterà la prossima estate a chiudere le attività dentro al grande evento di Expo 2015.

 

Guardando questi primi giorni e quelli che verranno ammetto che sì, sicuramente servirà la forza e il coraggio delle decisioni importanti.

Non sarà un periodo facile.

Quello che tutti i giorni mastichiamo davanti al telegiornale pensando che si tratti di problemi da risolvere tra Matteo e Angela diventerà ricaduta nel quotidiano per tutti. E a tutti sarà richiesto un piccolo o grande sacrificio. 

 

Ma è proprio davanti a queste cose che "ho ancora la forza".

Ho ancora la forza e la convinzione che la politica possa lavorare e operare bene nel quotidiano.

Ho ancora la forza di pensare che se facciamo politica non solo partendo dai numeri ma partendo dal cuore, le scelte che faremo saranno davvero diverse rispetto allo sterile dato di una tabella excel.

Ho ancora la forza trasmessa da un gruppo eccezionale di assessori, consiglieri e collaboratori di Uboldo al Centro che quando parliamo di queste cose passano ore attorno a un tavolo a ragionare perchè qui c'è carne, sostanza, preoccupazione per ciascuna persona che forma questo popolo che ci è affidato.


Sono però anche convinto che avremo tante cose belle da raccontarci e da raccontare in questo nuovo anno, e "ho ancora la forza" di credere che il "fare comunità" e il vivere insieme alleggerisca un po' il peso della crisi perchè camminando insieme si fa sempre meno fatica che camminare da soli.

 

Se questi cinque anni che abbiamo davanti saranno effettivamente gli anni in cui la nostra Italia cambierà (non solo Uboldo) dobbiamo essere protagonisti di questa rivoluzione, esserci dentro. Starne fuori non serve. Bisogna viverla da dentro per poterla affrontare e uscirne ancora in piedi. E' dal di dentro che si fanno le rivoluzioni. 

 

A tal proposito approfittiamo del momento della Festa del Volontario che in questi giorni vivremo insieme al Centro Sportivo. Sarà l'occasione di rivedersi, ricominciare insieme questo nuovo anno. E mi piace pensare che ad aprire questo anno sia proprio la Festa del Volontario. Un segno, quanto mai importante, che è da qui, dal sociale, che si riparte insieme.

 

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 0