2015: noi, EXPO e molto altro

Sono le ultime luci nel vespro dell'Epifania quelle che mi accompagnano in questa riflessione. Con questa giornata si chiudono le lunghe festività natalizie e tutti gli eventi legati al Natale e ripartiamo con l'anno sociale. 

 

Questo 2015 si presenta pieno di sfide affascinanti e appuntamenti importanti. Su tre cose mi permetto di farvi rivolgere lo sguardo come comunità.

 

Innanzitutto il giorno 1 aprile ricorreranno i 40 anni dalla scomparsa di Don Livio Tamborini. Perchè come Sindaco metto al primo posto questa ricorrenza? Perchè a Don Livio e al Cavalier Tito Zaffaroni, primo sindaco di Uboldo, la nostra comunità deve tanta riconoscenza. Ho chiesto sia al mio assessore alla cultura, Marco Mazzuccato, che alla Dirigente Scolastica di fare in modo che gli uboldesi, i bambini e i ragazzi che frequentano le nostre scuole, possano approfondire la conoscenza di questa grande figura di sacerdote che ha dedicato tutta la sua vita a Uboldo. Egli è stato infatti prima coadiutore di Don Giuseppe Coppi, dal 1933 al 1948, e poi parroco dal 1948 al 1975.

Un'intera vita dedicata a noi.

Chi, come me, non ha avuto la fortuna di conoscerlo ha potuto però vivere la figura di Don Livio nei racconti dei nostri nonni e dei nostri genitori. Ora però molti uboldesi "trapiantati" o le nuove generazioni non godono più di questa fortuna. Don Livio, insieme al Cavalier Zaffaroni, hanno ricostruito la nostra Uboldo dopo la Seconda Guerra Mondiale e hanno condiviso insieme ai nostri nonni e ai nostri genitori la fatica, l'entusiasmo e le difficoltà di far rialzare questo paese dopo quegli anni tragici. Per l'attualità che ancora oggi Don Livio può raccontarci, mi sembra giusto che tutti gli uboldesi si sentano chiamati a conoscerne un po' di più questa grande figura di prete, di pastore, di uomo.

 

Il 2015 sarà anche l'anno in cui auspichiamo, come ricordato più volte anche da Mons. Centemeri nei vari appuntamenti natalizi, che la nostra comunità parrocchiale addivenga a una felice soluzione dei problemi che abbiamo avuto dopo che Don Giancarlo ha lasciato la nostra comunità per curare la sua malattia. Mentre a lui inviamo il più cordiale pensiero di pronta guarigione e di ripresa, attendiamo le decisioni del Cardinale Angelo Scola. Come detto nel pensiero precedente, il Parroco in un paese come il nostro è ancora una figura molto importante per la comunità e in particolar modo anche per chi, come noi, impegna il suo servizio nella politica e nell'amministrazione del paese. Per questa ragione prepariamoci a ciò che questo anno ci riserverà, confidando in particolar modo nell'aiuto della Provvidenza.

 

Il 2015 sarà l'anno di EXPO, la grande manifestazione planetaria che si svolgerà a pochi chilometri da noi. Il titolo della rassegna è importante: "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita". Al centro della riflessione sarà il cibo, come più volte ripetuto anche dai vari spot che i media passano in questi giorni, ma ancora più importante per noi sarà aprirci al mondo, conoscere il mondo, incontrare il mondo. 

EXPO sarà una vetrina importante per la nostra Italia ma soprattutto per Milano, la Lombardia e tutti i paesi come Uboldo che fanno da "cintura" a EXPO. 

Facciamoci trovare pronti, il 1° maggio è praticamente domani e proprio domani inizieranno ad arrivare quei 22 milioni di visitatori previsti dagli organizzatori.

Sentiamoci tutti chiamati a partecipare a questo evento.

 

Come vedete il 2015 si presenta come un anno importante, tosto, ricco di appuntamenti e, per quanto riguarda l'Amministrazione Comunale, sono certo che porterà ancora tanti risultati sui quali torneremo nei prossimi giorni.

Il pensiero va anche a Saronno e Origgio, nostri paesi contermini, che andranno a elezioni nella prossima primavera e Uboldo guarda con molto interesse a entrambe le competizioni elettorali. 

A Luca e a Luciano indirizzo il mio ringraziamento per l'amicizia e la stima che siamo riusciti a costruire in questi anni di lavoro insieme. 

Buona fortuna a entrambi per le scelte che faranno nell'auspicio che, chiunque sarà il prossimo sindaco di questi due paesi, fisso dentro di lui ci sia il bene dei suoi cittadini come lo è stato per i suoi predecessori. 

 

E a noi, buon 2015 confidando sempre nell'aiuto della Provvidenza che possa benedire sempre la nostra comunità.

 

Auguri a tutti. Buon viaggio.

Lorenzo

Scrivi commento

Commenti: 0