Messaggio per l'insediamento del nuovo Presidente della Repubblica

Parlo in particolar modo ai genitori, agli educatori, a tutti coloro che per diverse ragioni oggi si occupano dell'educazione dei nostri giovani, dei ragazzi, dei bambini. 
Oggi è un giorno di festa per la nostra nazione, per la nostra Italia: alle 10 l'Onorevole Sergio Mattarella diventerà il nostro nuovo Presidente della Repubblica prestando giuramento davanti al Parlamento riunito. 
Oggi siamo lieti. Oggi facciamo festa.

E' un giorno di orgoglio per tutti gli italiani.

Perchè il Presidente della Repubblica è colui che rappresenta tutti noi italiani, nelle nostre speranze e nelle nostre difficoltà.

Il Presidente della Repubblica è colui che rappresenta lo Stato.
Raccontiamo oggi ai ragazzi che l'uomo che diventa oggi Presidente di tutti gli italiani è quello stesso uomo che in un'epoca che sembra lontanissima, ma che invece è così recente, estraeva da una macchina il fratello appena crivellato di colpi dalla mafia. 
Raccontiamo ai ragazzi che esiste un'Italia per cui bisogna essere orgogliosi, un'Italia per la quale ci sono uomini e donne che per non piegare il capo davanti ai soprusi, alle violenze, alle mafie, sono arrivati a morire e a sacrificare la loro vita per lo Stato. 
Quello stesso Stato che oggi è così tanto insultato e vituperato dalla cosiddetta "antipolitica" che con la sua violenza verbale insudicia quotidianamente anche la memoria di quelle persone che si sono sacrificate per dei valori come la Patria, lo Stato, il Tricolore. 
Anche per me oggi è un giorno di festa perchè mi viene ricordato, insieme a tutti i miei amici con cui condivido questo impegno di Amministrazione, che noi siamo qui per "servire" il nostro popolo, per non dimenticarci dei più deboli, per non lasciare indietro nessuno, per fare in modo che i nostri bambini e i nostri ragazzi possano crescere in un Paese dove riescano ad esprimere tutti i loro talenti. 
Lo Stato è qui. Lo Stato siamo noi. Lo Stato siamo tutti noi, tutti insieme, e i suoi rappresentanti sono qui per incoraggiarvi e sostenervi, tutelarvi e spronarvi e per ricordarvi che siete cittadini di un Paese meraviglioso quale è l'Italia.
Fate festa, oggi, perchè è un giorno di festa.
Che Dio benedica davvero il nostro nuovo Presidente.
Viva l'Italia!
Lorenzo Guzzetti