Dieci anni di NOI

Abbiamo festeggiato ieri sera, come avete visto dal selfie sottostante, i dieci anni di Uboldo al Centro. Sembra incredibile, ma sono passati dieci anni.
In questi giorni abbiamo fatto i conti di quante persone sono entrate a far parte di questa compagnia in dieci anni: praticamente quasi 150 persone hanno partecipato, detto la loro, vissuto, volantinato, dato una mano per questo movimento civico.
E' stata ed è una bella esperienza. 
Voglio davvero ringraziare tutte queste persone.
Tutte, nessuna esclusa.
Perchè l'uomo che sono oggi lo devo anche a loro.
Il mio pensiero stasera correva anche agli amici che negli anni sono andati in cielo, e sono purtroppo tanti. Amici che ci sostenevano anche con il sorriso, una pacca sulla spalla, un consiglio, una battuta.
Ne voglio citare però due in particolare: il nonno Claudio, il papà di Ercole, il nostro primo vero e grande sostenitore, il signore che nel 2005 alla terza o quarta riunione da Ercole disse a me e Mazzu: "cun quel rop chi a va mitiì?" ("con questo qua vi mettete?") e che fu lo stesso che nel 2007, il 30 aprile, il giorno che in parte mi ha cambiato la vita con l'esclusione di due liste lasciando noi contro l'Ulde, davanti a un amico comune che faceva tante strategie politiche disse: "a vengium!" (vinciamo!).
E l'altra persona è il Simo, il mio amico Simone e il nostro amico Simone che tante sere ha passato insieme a noi e che ancora oggi non riesco a capacitarmi del fatto che non sia ancora qui con noi.
Ecco, il mio pensiero era per loro ma anche per tutti gli amici veri che ho avuto la fortuna di avere attorno a me in questi anni. La nostra forza è stata sempre quella: partire da un'amicizia di fondo, da un rispetto comune e reciproco, da una lealtà.
Non ci siamo messi tre mesi prima a inventare un partito.
Abbiamo iniziato un anno e mezzo prima.
Non ci siamo mossi per interessi di uno o dell'altro.
Abbiamo lavorato per il bene comune.
E infatti resistiamo.
Grazie anche a tutte le nostre famiglie che ci hanno concesso in questi anni il lusso, perchè è un lusso, di mancare da casa tante ore, di non esserci tante volte, di assentarci innumerevoli ore "perchè ho da fare". Grazie davvero di cuore.
E infine ho messo questa foto per quello che ha detto Ercole stasera: noi, appunto, non ci troviamo 3 mesi prima e partiamo dalla spartizione delle poltrone per fare la lista. Noi ci siamo e siamo qua. E costruiamo il domani giorno dopo giorno.
Le elezioni 2019 sono ancora lontane, ma il futuro si costruisce oggi.
Perchè gli uomini passano, le idee restano. 
Sarò sempre grato a quell'amico che, appena eletto nel 2009, mi mandò un messaggio nel bel mezzo della festa ricordandomi solo una cosa: "sic transit gloria mundi". Così passa la gloria del mondo.
Siamo qui per altro. Siamo qui per qualcosa di più grande.

La nostra grande forza è sempre stata pensare che il nostro destino non è nella politica. 

Mi piace pensare che da oggi inizio io a mettere quella piantina che vedete nelle mani di chi mi succederà, tra le mani di chi oggi deve ancora formarsi e camminare per diventare, domani, colui o colei che saprà guidare un'altra squadra a guidare questa comunità. Auguro solo di avere la stessa passione, determinazione e amore che abbiamo dimostrato in questi dieci, lunghissimi, bellissimi, anni.
GRAZIE DI CUORE A TUTTI!
Lorenzo