FACT CHECKING/1

Lo chiamano "fact checking" ovvero "verifica dei fatti".

Ho pensato di farlo in vista delle elezioni del 26 maggio nella mia posizione di fuori gara, dato che leggo tante (forse troppe) castronerie. Non penso di avere in tasca la verità e non vi dirò chi lo ha detto in modo di non danneggiare direttamente nessuno. Tuttavia dato che parlano anche di me, mi pare giusto verificare i fatti e le informazioni che vengono veicolate. Lo faccio in pantofole.

E lo faccio per il mio amico Franco che mi segue sempre ma non ha Facebook...così legge anche lui!

 

1) "12 anni di Guzzetti hanno lasciato un paese abbandonato. Non hanno curato la quotidianità, le manutenzioni."

Quasi 1 milione di euro all'anno di manutenzioni per 10 anni fanno quasi 10 milioni di manutenzioni (20 miliardi di lire). Basta prendere in mano i bilanci.

 

2) "ma oggi dobbiamo ripartire coi mutui per fare interventi ordinari e straordinari, per esempio quello necessario al cimitero da risistemare"

Questa è bella...forse è l'intervista del 2009 dato che è stato appena fatto un investimento di 1 milione e 200 mila euro...Oltretutto il Comune non può aprire mutui oggi perchè dal 2014 per fare le opere devi avere i soldi in cassa altrimenti i dirigenti non puoi fare gli appalti.

 

3) "Molte associazioni sono rimaste senza “casa”"

Ma quali associazioni sono rimaste senza casa???? Quali??? In 10 anni tutte le associazioni hanno mantenuto i loro luoghi di incontro. Quelle che erano nell'aula polifunzionale occupavano uno spazio come deposito o come sala riunioni non per la loro attività associativa. Alle stesse associazioni è stato garantito tutto il supporto per la loro attività e volendo basta chiedere e per avere un tavolo dove trovarsi c'è la Biblioteca, il Centro Anziani e molti altri luoghi a Uboldo.

 

4) "e mancano luoghi aggregazione"

Centro Sportivo, Casa dei Talenti, Oratorio, ACLI...c'erano e sono rimasti. Magari son cambiate le regole, ma nessuno ha chiuso luoghi di aggregazione.

 

5) "Vorremmo che a Palazzo Crivelli il Comune realizzasse un centro socio culturale"

Ci vuole 1 milione di euro a sistemarlo. Acquistammo Palazzo Crivelli perchè era l'ultimo bene storico di Uboldo ancora in piedi e per togliere il ponteggio. Riuscimmo anche a rifare il tetto (100 mila euro). Auguri per il centro socio-culturale che c'è già (Casa dei Talenti).

 

6) "Il centro storico si è svuotato, è abbandonato e va recuperato e reso più sicuro." 

Il nostro PGT dal 2013 prevede incentivi volumetrici ai privati che decidono di investire. 5 milioni arriveranno per sistemare il centro, ma se i cittadini non investono sugli edifici il Comune non può investire al posto loro.

 

7) "Servono più punti luce, più telecamere e più sicurezza in generale"

Son tutti costi. Le telecamere le stiamo rifacendo con un progetto in 3 lotti che si concluderà nel 2020 ed è iniziato nel 2018. Più sicurezza in generale non significa nulla perchè i dati dei presunti reati denunciati in centro sono nulli.

 

8) "Uboldo ha una posizione centrale, ma non ci sono servizi"

Ah no? 1 asilo nido, 2 scuole materne, 2 plessi scolastici, 2 palestre, 1 centro sportivo con 3 campi da tennis, 3 campi da calcio, 1 tensostruttura, 1 pattinodromo, 1 percorso vita, 1 campo da basket, 1 bar, 1 giardino botanico, 1 impianto di tiro a volo, 1 mini cava, 2 parchi comunali, 1 giardino botanico e 1 parco sovracomunale, 1 Cimitero, 1 Comune, 1 area appena acquistata per associazioni e deposito comunale. Non ci sono servizi, è vero. Su Urano è vero. Sul pianeta Terra no.

 

9) "ci sono 40 associazioni bistrattate, senza sede, senza punti di riferimento"

Quali sono queste 40 associazioni senza sede? Esistono?

 

10) "ma l’amministrazione uscente ha spento 150 lampioni in 47 vie private che oggi sono al buio"

Uboldo ha 100/105 vie. O mezzo paese è al buio oppure qualcuno conta palle. Sono state spente 47 traverse (non vie) perchè, appunto, sono PRIVATE!!! E da qualche anno a questa parte i Comuni non possono nemmeno più acquistare queste vie a gratis. Quindi i cittadini possono mettersi d'accordo con il gestore e, a casa loro, illuminarsi la traversa che è loro.

 

Quante puttanate...

 

Lorenzo

 

Scrivi commento

Commenti: 0