"Al fioca" = "Nevica" (forse...)

Domani potrebbe nevicare.

Ripropongo quindi il mio articolo di raccomandazioni aggiornando le temperature delle località esotiche.

Lorenzo

 

DUBAI: Min 14° Max 27°

DAKAR: Min 18° Max 25°

MELBOURNE: Min 14° Max 31°

RIO DE JANEIRO: Min 23° Max 33°

 

Queste sono le temperature registrate oggi in alcune delle città mondiali non interessate dal fenomeno neve. 

Chi invece come il sottoscritto non potrà raggiungere queste calde destinazioni per svernare conviene che continui la lettura di questo articolo.

 

Partiamo dai fondamentali lavorando con la proprietà transitiva.

Noi viviamo a Uboldo.

Uboldo è in Lombardia.

La Lombardia è in Italia.

L'Italia è in Europa.

In Europa abbiamo il clima temperato che ci fa passare dal caldo torrido estivo alla possibilità di gelate e nevicate invernali. 

Pertanto, potrebbe capitare che da dicembre fino febbraio/marzo anche a Uboldo si verifichino "nevicate a bassa quota" perchè essendo a 205 metri sul livello del mare siamo a bassa quota.

 

Si tenga infine sempre a mente il consiglio dell'Alfonso: "incazas no, tant la nef la daslengua" ("non incazzarti, tanto la neve si scioglie").

leggi di più 4 Commenti

"E venne ad abitare in mezzo a noi"

Cari amici, questo Natale chiude un anno davvero intenso per me a livello professionale e, in particolar modo, a livello personale.

 

Come Sindaco archivio questo 2013 come l'anno del nostro nuovo Piano di Governo del Territorio, del cambiamento di gestione del Cimitero e del Centro Sportivo, l'anno della Casetta dell'Acqua, del Parco Locale di Interesse Sovracomunale che ha messo al sicuro il nostro patrimonio verde per i prossimi anni e per le generazioni future.

Altri investimenti sul nostro territorio, altre opere concretamente fatte per la nostra comunità. Alla fine, quando chiuderemo questo mandato, saranno più di 10 milioni di euro le opere fatte a Uboldo attraverso questa Amministrazione. Un miracolo. Un vero e proprio miracolo.

leggi di più 2 Commenti

I danni economici di Uboldo Civica devono ricadere sugli uboldesi?

Ieri sera in Consiglio Comunale abbiamo sollevato una questione sulle indennità agli amministratori della quale volutamente abbiamo portato a conoscenza il Consiglio Comunale per fare in modo che nessuno possa raccontare altre palle.

A seguito della sentenza che ha dichiarato COMPLETAMENTE INNOCENTE questa Amministrazione per la vicenda Centro Sportivo (articoli correlati 1 - 2 - 3 - 4) il Comune (e quindi VOI CITTADINI) SIETE STATI CONDANNATI a compartecipare delle spese legali per 2.000 euro GRAZIE A Tavecchia e Pirotta.

 

Le nostre spese legali e tecniche sono state più di 9.000 euro e, il taglio dell'ulteriore 10%, corrisponde appunto circa a 10.000 euro che abbiamo già lasciato volontariamente nelle casse comunali nel 2012 per finanziare progetti sociali.

 

Ricordo a tutti che la nostra è una INDENNITA' di carica che, appunto, ci copre da eventuali casi simili.

 

Faccio un esempio chiaro.

 

La mia indennità base, per legge statale, sarebbe di 3.098,74 euro lordi al mese (lordi, netti sono poco più di 1.600 euro...).

 

Dal 2009 (cioè da sempre) la mia indennità è di 2788,87 euro e quindi al Comune (e quindi alla mia comunità) dal 2009 al 2011 ho lasciato 11.155,32 euro (che sono 22 milioni di lire).

 

Nel 2012 ho rinunciato per fini sociali a un ulteriore 10% arrivando a 2509,98 euro sempre lordi lasciando alla mia comunità (e quindi ai miei cittadini) 3.346,68 euro che sommati ai primi fanno un totale di 14.502 euro (28 milioni di lire) lasciati alla comunità (e quindi a voi).

 

Altro che CASTA!!!

 

Vista com'è andata la sentenza ed essendo stato dichiarato COMPLETAMENTE INNOCENTE, con molta semplicità dico che non è giusto che io debba pagare di tasca mia il fatto che due persone si divertano a fare esposti. Non è giusto.

E' un discorso di giustizia, non di soldi. Senza contare lo stress psicologico a cui tutti noi siamo stati sottoposti.

 

E questo vale per il Sindaco.

Per i miei assessori, che prendono molto meno di me, non ritengo sia giusto che a fronte di indennità di poco più di 400 euro una persona debba rispondere con i suoi soldi per un esposto finito con ASSOLUZIONE PIENA fatto da Tavecchia e Pirotta. Se hanno il coraggio delle loro azioni si prendano la responsabilità di ciò che fanno e non demandino ai cittadini di pagare per conto loro.

 

Anche perchè, se fossimo stati condannati, avremmo dovuto pagare noi. Noi e basta. Invece siamo stati dichiarati INNOCENTI e adesso i soldi dovete pagarli voi.

 

In Consiglio Comunale abbiamo proposto che questi 10.000 euro di spese Tavecchia e Pirotta se li accollino loro, comprendendo così sia i 2.000 che il Comune dovrà pagare che le restanti nostre spese.

 

Una volta che ci daranno questi soldi noi li devolveremo completamente in BENEFICENZA a delle associazioni di solidarietà sociale uboldese perchè non vogliamo i loro soldi, vogliamo giustizia.

Se ci rifonderanno di tutte queste spese, noi rinunceremo ancora al 10% ulteriore dell'indennità come nel 2012.

 

Di questa situazione i cittadini devono ringraziare i signori Giovanni Tavecchia e Claudio Pirotta.

 

Questi danni economici vanno a seguire:

- un bilancio lasciato con 7 milioni di euro di debiti nel 2007;

- mutui aperti e da noi chiusi;

- debiti lasciati aperti nei confronti dei cittadini per delle opere pubbliche fatte da loro; 

- un Cimitero in cui c'erano solo 2 loculi liberi e vendibili (in una comunità che ha 100 funerali all'anno!!!!!);

- un PGT costato una fortuna e completamente fallito;

- una Palestra non realizzata.

 

Ai posteri (e agli elettori) l'ardua sentenza.

Lorenzo

leggi di più 4 Commenti

Che bel regalo, Cì!

Per tante ragioni su questo sito parlo poco di "Quelli che...con Luca".

C'è una pagina dedicata dove chi vuole, con molta libertà, può andare ad informarsi, ma raramente intervengo in maniera diretta.

Oggi invece mi sembra il giorno giusto.

Ieri sera, nella giornata che sarebbe stata il tredicesimo compleanno di Luca, l'associazione uboldese dedicata a lui ha consegnato alla ricerca quasi 60.000 euro interamente devoluti alla ricerca.

Questo mi sembra il più bel regalo che Luca abbia fatto a tutti i bambini che passeranno Natale in ospedale e a tutti i malati di tumore che hanno bisogno della ricerca per alimentare la speranza.

 

Sono orgoglioso che questa Associazione, ormai conosciuta a livello nazionale, sia uboldese.

Dobbiamo esserne tutti orgogliosi.

Dentro a questo contributo c'è la nostra Uboldo, il cuore di tante famiglie e di tanti bambini, come ci sono i cuori di tante persone che vengono a conoscenza della storia di Luca da tutta Italia e vogliono contribuire attivamente.

 

Che bel regalo, Cì.

Grazie ad Andrea e al suo gruppo per tutto quello che fanno.

Avanti così e buon compleanno, Luca!

Lorenzo

leggi di più 0 Commenti

Sulla Casetta dell'Acqua - Risposta a Tavecchia

Ho letto giusto ieri mattina il delirante (così va definito, non trovo altre parole) volantino diffuso dai tapini di Uboldo Civica in questi giorni.

Da un rapido sguardo ho visto che, come al solito, Uboldo Civica riempie di mezze verità e di molte bugie i cittadini. Sinceramente, se fossi in loro, mi vergognerei (V-E-R-G-O-G-N-E-R-E-I!) di pensare che i cittadini valgano così poco da raccontare continue palle.

Detta in maniera greve: quel volantino è un insulto all'intelligenza della gente, è una totale presa in giro nei confronti della cittadinanza.

 

Ma, tralasciando per un attimo questo, ho visto che anche lì c'è scritto della Casetta dell'Acqua e della proposta di installazione di un'altra Casetta. Questa cosa segue una lettera che Tavecchia ha scritto al Sindaco.

A questo punto diffondo la risposta in maniera pubblica così si capirà quante palle questa gente riesce a dire e si capirà quanto è il valore umano, politico e intellettuale di questa gente.

Lorenzo  

leggi di più 4 Commenti

Concerto di Natale

Inizia un weekend intenso. Molto intenso e ricco di appuntamenti.

Sabato mattina l'Asilo Colombo-Morandi, la sera poi la cena con la Pro Juve, domenica incontriamo gli anziani. Bello, tutto molto bello.

Questa è una comunità viva, per fortuna.

 

Voglio però invitarvi al Concerto di sabato sera alle 21.00 in Chiesa Parrocchiale proposto dalle nostre corali che credo sarà molto bello e che ci aiuterà di sicuro a entrare nello spirito giusto della Novena di Natale.

Sono molto contento di pubblicare la locandina perchè almeno qui qualcuno si è ricordato che festeggiamo il Natale perchè è nata una persona. Gesù. 2013 anni fa. Cioè, non per la pace, per il vogliamoci bene, per il no alla guerra, per l'acqua bene comune, per Babbo Natale, per le lucine o altro.

Lo festeggiamo perchè è nato Gesù, un bambino.

Lo festeggiamo perchè, piaccia o no, questo Bambino ha cambiato la storia del mondo. Ricordiamocelo e ricordiamolo ai bambini.

Un Avvenimento "che venne ad abitare in mezzo a noi".

Lorenzo

leggi di più 10 Commenti

Altro che sindacati...

Lavoro da 7 anni x lo stato, in ospedale, sono stata assunta con un regolare concorso dopo 5 anni di liceo e 3 di università.
Lavoro su 3 turni, faccio le notti ma non è considerato lavoro usurante. Non ho mai potuto partecipare a uno sciopero perché bisogna garantire il minimo sindacale e noi siamo costantemente al minimo.
Non ho la 14cesima, ho ferie arretrate da anni. Non esiste sabato o domenica, non c'è Natale o altre feste, ho 28 pazienti di notte e siamo in due.
Non ho pacco di natale o cena aziendale pagata e adesso devo pagarmi anche il parcheggio x venire a lavorare.
Ho molte responsabilità, vedo la gente morire, la gente soffrire e l'unica soddisfazione sono quei pochi grazie delle persone educate.
Quindi non tutti gli statali sono uguali.
leggi di più 0 Commenti

Martedì 17 dicembre ore 21.00, Consiglio Comunale

Martedì prossimo alle 21.00 in Aula Polifunzionale ci sarà il Consiglio Comunale sul bilancio.

L'approvazione del bilancio a fine anno è dettata dal fatto che fino al 28 ottobre il Ministro dell'Economia non aveva ancora dato tutti gli elementi per la composizione del bilancio preventivo 2013. Si tenga presente che lo stesso Stato aveva dato come scadenza il 30 novembre a tutti i Comuni di Italia e tanti hanno fatto la nostra scelta di attendere l'ultimo momento.

L'essere, come qualcuno ha definito, "maglia nera" in Italia ha consentito a questa Amministrazione di non far pagare la TARES ai nostri cittadini ma la TARSU, di tenere invariata l'addizionale comunale e di fare altri interventi importanti.

Questi "geni" lo vadano a dire a chi, nei Comuni limitrofi, è passato dal pagare 1.600 euro di TARSU a 6.000 euro di TARES o a quei Comuni (la maggioranza) che hanno portato l'addizionale allo 0,8.

leggi di più 1 Commenti

Si fa presto a dire Sindaco

Ho avuto il piacere ieri sera di ricevere l'invito di un amico per tenere una conferenza-incontro a Giussano all'interno del percorso "Cantieri di Partecipazione" insieme, per strana coincidenza dell'invito non sapendo entrambi di essere invitati, al Sindaco di Lurago d'Erba, paese che oggi ha il nostro Don Carlo come parroco.

Il titolo dell'incontro era, appunto, "Si fa presto a dire Sindaco - Tutto quello che avreste voluto sapere sul ruolo del Sindaco e non avete mai osato chiedere".

E' stata una serata molto bella e ricca di significati.

E' stata una serata di confronto sui temi politici importanti sia a livello locale che amministrativo.

Sono emerse alcune riflessioni che mi sento di condividere in questo blog.

leggi di più 1 Commenti

Ciò che cambia con Renzi

Ieri sera è cambiato il mondo.

Per la sinistra in Italia, ma anche per la destra.

Matteo Renzi ha vinto, al secondo tentativo, le Primarie e ora si prende la responsabilità di guidare il PD e l'Italia verso quel cambiamento più volte sventolato e che ora, per dirla con le sue stesse parole, "non ci sono più alibi" perchè non avvenga.

 

Volevo votare Renzi.

Non mi sono recato alle urne semplicemente perchè non credo nel PD, non credo in un movimento che già ieri sera, dopo lo straordinario risultato conseguito, aveva in televisione gente che provava a sminuire il valore del nuovo segretario e la sua vittoria.

Mi ha fatto ribrezzo sentir dire dalla direttrice del Manifesto che parole come "vincere" non devono essere nel vocabolario della sinistra. Ma come? Pesiamo anche le parole?

leggi di più 7 Commenti

Sardegna, Solidarietà e Protezione Civile

Condivido anche con voi la mail arrivata pochi giorni fa dalla Sardegna che ringrazia gli uboldesi per la straordinaria solidarietà mostrata qualche settimana fa dopo i terribili fatti avvenuti proprio in alcune zone dell'isola.

leggi di più 0 Commenti

Buon Natale dall'AVIS

Stella di Solidarietà (nei nostri pensieri la base del nostro credo e in quelli di chi ci è vicino il suo apice di luce!)

 

 

L’idea di augurio con cui l’AVIS si presenta quest’anno agli Uboldesi – nient’affatto slegata da un sentire assai più peculiare che la lega a un viatico che sappia protrarsi sin nel nuovo anno con la tacita legge che innerva di sé la nostra Associazione, nei condivisi valori di impegno  e  solidarietà  – si sposa con franchezza all’idea dell’albero per il cui tramite quest’augurio è mutato in azione. Sancta Simplicitas! Perché santa la semplicità?

Perché essa antepone la grazia della visitazione alla lusinga dell’essere visitati e perché mira all’essenza più profonda delle cose stesse, e pertanto il nostro simbolo natalizio mostra prima il ramo nudo e poi fa sì che esso si agghindi dei suoi fiori e dei suoi doni. Il Natale, non dimentichiamolo, è nell’Avvento della greppia e di un semplice giaciglio e ad essi, alla loro povertà, anela anche la luce della stella più esemplare, la cometa.

L’augurio dell’AVIS agli Uboldesi è che ognuno di essi possa essere nudo ramo che con una mano si tende per offrire aiuto, al fine di fiorire di quel frutto che promette il sorriso e il fermo istante di letizia sul viso di chi quell’aiuto ha ricevuto. Buon Natale.

 

Il presente articolo è stato redatto da un amico vicino all’Avis testimone della complessa realizzazione della  vetrina alla Farmacia Comunale.

 

…è  Natale ogni volta che sorridi

a un fratello e gli tendi una mano...

 

 

La Comunale AVIS Uboldo augura a tutti i cittadini un sereno e felice Santo Natale

leggi di più 1 Commenti

Non parole, ma opere/6

Il Brasile vinceva con Ronaldo la sua quinta Coppa del Mondo nel nostro maledetto mondiale fermato da un arbitro più che discutibile.

L'Euro diventava la moneta ufficiale dei cittadini dell'UE.

Le Olimpiadi Invernali si svolgevano a Salt Lake City.

Michael Schumacher diventava Campione del Mondo per la quinta volta.

 

A Uboldo venivano fatti i lavori della pista ciclabile di Via dell'Acqua.

Mai completamente pagati ai cittadini.

Ieri sera abbiamo deliberato di chiudere questa cosa vergognosa deliberando il rimborso ai cittadini espropriati.

Come già in passato, rimediamo a debiti lasciati da altri.

Come per i più di 20 mutui lasciati dai nostri predecessori, con un debito di 7 milioni di euro ridotto da noi a meno di 3.

Come per la Via Padania.

Come per altre questioni.

Di questo rendo merito all'Assessore Chieregato per la sua ostinazione e il suo impegno nel vedere riconosciuti i diritti dei cittadini.

leggi di più 0 Commenti

Nelson Mandela (1918 - 2013)

0 Commenti