Una serata, due testimonianze, qualche riflessione

Ho partecipato ieri sera all'interessante serata organizzata dall'Amministrazione, Caritas e ACLI riguardante il gioco d'azzardo.
Voglio innanzitutto ringraziare chi ha organizzato questa serata, ma in particolar modo la grandissima competenza dei due dottori (Dott. Reina e Dott.ssa Guzzetti) e la possibilità di ascoltare due testimonianze molto toccanti dei Giocatori Anonimi.

 

Come ho detto ieri sera, invitato al tavolo dei relatori, sono un po' arrabbiato: se penso a quante famiglie e a quanta gente questo problema tocca direttamente in casa, resto alquanto perplesso appunto sulle assenze a questo incontro. Questo velo di omertà anche all'interno delle famiglie è forse il vero problema che incontriamo nell'affrontare la patologia (che E' una MALATTIA) del gioco d'azzardo.

leggi di più 1 Commenti

Nuove dipendenze: il gioco d'azzardo patologico

Domani sera in Aula Polifunzionale alle 21.00 ci sarà un interessante incontro promosso dalle ACLI, dalla Caritas e dall'Amministrazione Comunale dal titolo "Nuove dipendenze: il gioco d'azzardo patologico".

Interverranno il Dottor Fabio Reina e la Dottoressa Maria Raffaella Guzzetti dell'ASL di Varese e il nostro Assessore alle politiche sociali, Ercole Galli.

Questo problema tocca molte, moltissime famiglie anche della nostra comunità, tanto che la nostra Amministrazione già in passato ne ha parlato all'interno della Settimana della Famiglia.

 

Personalmente credo che confinare la soluzione del problema con un ritorno a una nuova forma di "proibizionismo" sia quanto di più sbagliato possa esserci. Non è il "boia" o il "diavolo" chi fa questo tipo di lavoro e non è un "disgraziato" chi si ammala (si AMMALA) di questa patologia. Va semplicemente aiutato, lui e la sua famiglia, a uscirne. 

Occorre educare, informare, offrire gli strumenti alle famiglie per poter farsi dare una mano e aprirsi a un confronto.

Spero che anche questa non sia un'altra occasione persa da parte di tanti che hanno questo problema in casa e che fingono di guardare altrove.

Chi legge queste righe e si sente coinvolto, faccia il passo: NON SI E' SOLI!

Forse, l'incontro di domani, può essere il primo passo verso la soluzione del problema.

Lorenzo

leggi di più 1 Commenti

La Giornata della Memoria

leggi di più 1 Commenti

Ancora sul "caso Stamina"

"Guardi che chiamo Striscia"..."Adesso scrivo a Le Iene"...

E io rispondo sempre: "non vedo l'ora". Probabilmente non sarei tanto tenero.

In una società dove la politica ha fatto vedere davvero il peggio del peggio, i cittadini si affidano " a terzi" pensando davvero che trasmissioni così dicano la Verità.

Il risultato è quello che vediamo ogni giorno: queste trasmissioni (tra cui aggiungo Report e roba varia...) non fanno altro che distruggere il tessuto sociale e far passare sempre chi guida la società come dei farabutti.

Farabutti, infatti, a volte si dimostrano essere loro.

E il caso Stamina è qui da vedere: cliccate qui (http://www.corriere.it/salute/14_gennaio_25/stamina-l-ospedale-che-mise-vannoni-porta-non-sapeva-nulla-cellule-staminali-f81ffa5a-8591-11e3-97a7-e7402e9bb91d.shtml) e vi troverete davanti alla vera domanda: "ma come ha fatto l'Italia a dar credito a questo metodo?" E aggiungo io, a un dottore dalla dubbia igiene...

E' quello che mi chiedo anche io: come si fa a dar credito a certe trasmissioni?

Lorenzo

leggi di più 0 Commenti

Che Miseria...

Tra le tante notizie (?) lette oggi su qualche giornale ho visto con stupore l'infamante attacco portato al mio assessore, ma prima di tutto Amico, Ercole Galli.

Ciò che ho letto oggi sui giornali è infamante nei confronti del mio amico e assessore Ercole Galli. Infamante. E veramente da miserabili. Non trovo miglior aggettivo.
Ercole HA PAGATO LUI la distribuzione del volantino del Comune come HA PAGATO LUI sempre tante altre cose.

Se c'è una persona su cui non dubito dell'onestà e che sono sicuro ci abbia rimesso lui di tasca sua il più delle volte quello è Ercole. Rammento che la nostra Amministrazione non chiede rimborsi per trasferte, usa i propri mezzi e i propri cellulari anche se potrebbe chiedere rimborsi o usare i mezzi comunali.

Non prenderemo lezioni di stile da chi (vedi Giovanni Tavecchia...) chiedeva 32 euro di rimborso per essere andato alle riunioni della Focris, del Piano di Zona o dell'Ospedale a SARONNO!!!

Che mediocrità, che miseria... 

leggi di più 2 Commenti

Martedì 28 gennaio ore 21.00, Consiglio Comunale

Martedì sera alle 21.00 in Aula Polifunzionale ci sarà il Consiglio Comunale.

Oltre ai due brevi punti all'ordine del giorno, il Sindaco darà delle comunicazioni e poi ascolteremo le relazioni dei nostri rappresentanti in seno ad alcune istituzioni importanti per il nostro Paese.

Avremo infatti come graditissimi ospiti: 

Enrico Brignani, Presidente dell'AGES Uboldo e quindi della Farmacia Comunale,

Piero Zucca, Coordinatore della Protezione Civile,

Andrea Ciccioni, rappresentante del Comune nel CDA dell'Asilo Colombo-Morandi,

Francesco Leoni, rappresentante del Comune nel CDA della Focris.

Eccezionalmente per questa volta avremo come altro ospite gradito un grande professionista, un grande uomo, e un grande amico: il Dott. Fausto Forti, direttore generale della Casa di Riposo Intercomunale che potrà rispondere a tutte le domande "tecniche" riguardanti la Focris.

Di seguito l'ordine del giorno.
Lorenzo

leggi di più 0 Commenti

Il PGT x tutti/4.4 - L'area ex Lazzaroni pensando al lavoro!

Come ho già scritto ieri su Facebook, riprendo qui l'argomento dell'area ex Lazzaroni nel nostro percorso di spiegazione del nuovo PGT.
Questo a scanso di equivoci e per far capire a tutti che anche in questo caso è già in atto un'opera di mistificazione della realtà da parte dei tapini di Uboldo Civica.

Come per l'ultimo manifesto (quello dell'indennità, che dimentica che Giovanni e Claudio non hanno cacciato la grana) come per lo Svincolo, come per la Casetta dell'Acqua, come per il Cimitero...

Partiamo poi dalla PRIMA GRANDE VERITA': noi stiamo approvando il PGT, non un progetto che nemmeno sappiamo se mai arrive. E quando arriverà, comunque, sarà chi ci sarà dopo di noi a dover decidere cosa fare. Quindi il Soviet può stare tranquillo: se riconquisterà il Cremlino potrà dire di no a 300 posti di lavoro e svariati milioni di euro in opere per Uboldo.

Ma veniamo all'area ex-Lazzaroni e vediamo cosa diventerà.

leggi di più 3 Commenti

Cartolina da San Pietroburgo

Rientrato da qualche ora da un viaggio a San Pietroburgo voglio condividere con voi alcuni schizzi di pensiero, lasciando poi spazio al tempo dei prossimi giorni per un riverbero maggiore di questa che è stata una vera e propria "esperienza" della Russia più che un viaggio turistico.

 

Ho visto tante cose, ho "assaggiato" molti aspetti della Russia.

Dal suo radicamento forte nella tradizione ortodossa che porta a rinnovare il battesimo nella tremenda notte ghiacciata dell'Epifania (cioè l'altra sera), attraverso un'immersione totale nelle acque ghiacciate della Neva, agli aspetti meno sacri e più profani per i quali è conosciuta la Russia turistica.

Ho potuto gustare la bellezza e la forza della natura che ghiaccia un fiume e un lago, forza e bellezza che diventano armi micidiali per difendersi dal nemico. "Perchè noi russi non attacchiamo. Noi sappiamo difenderci."

leggi di più 0 Commenti

La censura dei "famigliafobici" e delle vere lobby

Gennaio è da sempre il mese dedicato alla famiglia.
Le grandi feste di Sant'Agnese, San Giovanni Bosco, la Sacra Famiglia  fanno sempre riflettere su questo grande tema, pilastro della nostra società.

Nell'ultimo periodo, vuoi per le folli esternazioni di qualche politico su "genitore 1 e genitore 2", vuoi anche per una società che sta sempre più attaccando e minando questo fondamentale istituto sociale, è emersa in tutta la sua forza una vera e propria lobby di "famigliafobici".

Così una manifestazione che ha coinvolto 4 mila persone (4 mila, capite?, 4 mila!) viene completamente ignorata dai giornali e dai media.

Riflettiamoci bene.

Ci hanno propinato per mesi tante vaccate su Stamina e di una manifestazione con 4 mila persone nessuno ne parla.

Iniziate a farvi delle domande. E vi prego, trovate le risposte.

Lorenzo

 

QUATTROMILA "FANTASMI" A ROMA (tratto da www.lanuovabq.it)

leggi di più 6 Commenti

L'ambiente secondo Joe (ovvero "Spegni quelle cazzo di luci")

Ho trovato illuminante questo passaggio di un libro acquistato nei giorni scorsi scritto dal noto giudice di Masterchef, Joe Bastianich, dal titolo "Restaurant Man" che consiglio a tutti.

 

Credo sintetizzi bene il concetto di ambiente e rispetto dell'ambiente dicendo, in maniera poco politically correct, le cose giuste a scanso di tanta ipocrisia e di troppe persone con il cuore a sinistra ma il portafoglio, rigorosamente, a destra.

Un modo rock di intendere la vita. Come piace anche a me.

Lorenzo

 

Estratto dal libro "Restaurant Man", Joe Bastianich, Rizzoli, 2012

 

"A volte torno a casa la notte e che cazzo, ci sono ottanta lampadine in ebollizione in tutte le camere, e mentre le spengo le conto. I ragazzi si beccano un appunto la mattina. [...]

Quando qualcuno vuole discutere di concetti pretenziosi sulla sostenibilità, io rispondo: "Perchè non cominciamo spegnendo quelle cazzo di luci?" [...]

Quando ti muovi nel mondo dei quaranta dollari a piatto è facile fare l'ambientalista e indossare la divisa dei prodotti responsabili come un'onorificenza a tutti i livelli. [...] Sì, certo, tutti dovrebbero essere sostenibili, mangiare prodotti locali e consumare bellissime verdure dell'orto, ma quella roba non è mica economica. E devi vivere in determinate comunità per avere accesso a quei prodotti. [...]

leggi di più 0 Commenti

Padroni dei cani incivili: BASTA!

Ricevo e pubblico una mail.

A dopo la lettura per le considerazioni.

 

Egregio Signor Sindaco, buonasera.
Allego le fotografie che ho scattato oggi pomeriggio passeggiando sul marciapiede lato sinistro di via Sanzio.
Non avevo voglia di recarmi anche in via S.Maria, Dante, viale alberato verso il Cimitero, piazza del mercato…..l’elenco è lungo…..
 
La situazione è a dir poco oscena:
- Penso ai disabili in carrozzina che devono spingere con le mani le ruote imbrattate, che si portano  nelle scolpiture delle ruote e quindi veicolano sporcizia e batteri in casa;
- Penso alle neo mamme e neo papà per i medesimi motivi;
- Penso all’anziano che non avendo la destrezza di schivarle, porta a casa ogni tipo di sporcizia;
- Penso ad un qualsiasi cittadino che può dire “…che paese di …”.
 
Allora Le urlo “BASTA”: organizzi un qualcosa di eclatante per sensibilizzare questi “amanti degli animali” a piantarla con questo comportamento da incivili. Pensavo ad una chiusura ufficiale di via Sanzio “per la rimozione di rifiuti pericolosi”. [...]

 
Io ho usato il canale ufficiale, se serve per dare maggior risalto al problema, Le do già il permesso di pubblicare le foto sul suo blog.
Un cittadino

leggi di più 24 Commenti

Giovanni e Claudio NON HANNO "cacciato la grana"

Abbiamo atteso invano fino all'ultimo.

Nel vero senso della parola, fino all'ultimo giorno dell'anno.

Come anticipato in Consiglio Comunale e su questo sito, questa Amministrazione avrebbe confermato l'ulteriore taglio del 10% alle indennità se Giovanni Tavecchia, Claudio Pirotta e il loro gruppo di Uboldo Civica avessero pagato loro le spese che stiamo sostenendo per il ricorso che ci ha visto completamente assolti da parte della Corte dei Conti.

 

Avevamo anche detto loro in Consiglio che quei soldi li avremmo devoluti interamente in beneficenza a qualche associazione uboldese di solidarietà sociale, perchè non volevamo comunque da loro i soldi, ma volevamo far capire che gli avversari politici si sconfiggono sul campo, non nelle aule dei tribunali. E quel danno lo avevano fatto a tutta la comunità, non a noi, perchè quell'atto è stato fatto allora per aiutare un'associazione uboldese, non certo noi stessi.  

 

Giovanni Tavecchia, Claudio Pirotta e il loro gruppo NON HANNO "cacciato la grana" così abbiamo deciso di riportare le indennità al loro valore originale ma DI PAGARE NOI (sì, proprio noi) di TASCA NOSTRA quei 2.000 euro che tutta la comunità dovrebbe darci in base a quanto stabilito dalla sentenza della Corte dei Conti.

Quei 2.000 euro andranno in beneficenza.

 

Non vogliamo danneggiare voi.

Non vogliamo danneggiare il nostro Comune per il quale stiamo lavorando con passione e fatica da anni ormai.

Non vogliamo che i cittadini siano danneggiati da gente così che, tra l'altro, rappresenta una sparuta ed esigua minoranza.

Perchè è facile, troppo facile, fare i fenomeni con i soldi dei cittadini e voltarsi dall'altra parte quando si è chiamati alla responsabilità di rispondere dei danni fatti.

 

La vicenda lascia comunque molte riflessioni anche sulla nostra Italia: come sia possibile che se due persone vogliono danneggiare qualcun altro con degli esposti farlocchi poi non sia condannato a rifondere lui (e non i cittadini!) del danno combinato.

Lo trovo davvero assurdo.

Anche perchè non pensate solo a noi, ma pensate quanto è costato questo processo all'Italia, quanta gente ci ha dovuto lavorare, quanta gente ha "perso tempo" per una cosa inutile e dannosa. E' questo che non va in Italia, non solo l'assoluta mancanza della certezza della pena, ma non va che chiunque possa danneggiare un altro SENZA ASSUMERSI LA RESPONSABILITA' DELLE PROPRIE AZIONI.

 

Giovanni e Claudio NON HANNO "cacciato la grana".

La cacciamo noi per loro, perchè "Signori si nasce, non si diventa".

 

Lorenzo

leggi di più 3 Commenti

Ultime ore per le osservazioni al PGT

Ultime ore per le osservazioni al PGT adottato lo scorso novembre.
Venerdì 10 gennaio alle ore 13.00 scadranno i termini e da lì attenderemo il parere degli Enti. Una volta arrivati questi pareri saremo pronti per il Consiglio Comunale e quindi la definitiva approvazione del nuovo strumento urbanistico.

 

Riprenderemo poi nei prossimi giorni la lettura del PGT su questo sito.

 

Lorenzo

leggi di più 1 Commenti

Ritrovare la perla (...al 2014!)

Cari amici,

          riprendiamo il nostro cammino con la tristezza nel cuore per la scomparsa di Daniele, un ragazzone dal cuore grande della nostra comunità che ci ha lasciato senza fiato proprio il primo giorno di questo anno nuovo. Questo duro colpo mi ha fatto riflettere sul destino della nostra esistenza, su ciò che conta davvero: gli affetti, l'amore, le amicizie.

 

Ho pensato a questa comunità che nei prossimi mesi dovrà scegliere il sindaco che la governerà per i prossimi cinque anni.

Come ho detto in un'intervista rilasciata sotto Natale, la mia unica speranza è che chiunque verrà scelto dai cittadini possa essere innamorato di questa comunità.

Perchè per fare il Sindaco ci vuole innanzitutto un cuore grande.

 

E allora sono tornato anche io al cuore, al centro di tutto quello che ha fatto partire questa grande avventura.

Sono tornato a ciò che scosse me e alcuni amici nel lontano 2005.

Sono tornato alla perla, una frase che mi sconvolse e mi fece prendere una strada diversa rispetto a quello che mi ero prefissato:


«È per questo che nella Chiesa stessa e per la Chiesa, ma anche e soprattutto oltre la Chiesa e per la società, è così importante che esistano minoranze convinte: uomini che, nell’incontro con Cristo, abbiano trovato la perla preziosa, che dà valore a tutta la vita, facendo sì che gli imperativi cristiani non siano più zavorre che immobilizzano l’uomo, ma piuttosto ali che lo portano in alto» (Joseph Ratzinger)

 

Questa perla ci serve per accettare e trovare consolazione e speranza nel fatto che un ragazzone bello e solare come Daniele compia la sua vita nel breve arco di 31 anni.

Questa perla è e rimane, per me, la ragione ultima che mi guida in questo tentativo di fare politica, della buona politica, nel mio paese.

Questa perla è anche ciò che mi indirizza nelle scelte della mia vita.

 

E allora auguri, cari amici.

Auguri di vero cuore per questo 2014 che ci chiamerà a una scelta importante.

Auguri che dobbiamo fare non tanto ai candidati, perchè tanto quelli due giorni dopo le elezioni non se li ricorda più nessuno, ma innanzitutto a noi stessi perchè sappiamo volerci bene, sappiamo scegliere il meglio, sappiamo riconoscere il cuore innamorato, sappiamo trovare la perla.

 

Auguri, amici. Auguri di vero cuore.

E Dani, fai buon viaggio lassù.

Lorenzo

leggi di più 3 Commenti

EPIFANIA 2014

leggi di più 0 Commenti