E' la sera del PGT!

Stasera alle 20.30 in Aula Polifunzionale adottiamo il nuovo Piano di Governo del Territorio.

 

Tutti i cittadini sono invitati a venire perchè si presenta l'Uboldo che verrà, l'Uboldo del futuro.

Come ho già avuto modo di dire il pensiero è andato alle famiglie, all'ambiente e alla necessaria ripresa economica che si può attuare solo con una politica del "fare".

 

Il percorso è stato ampiamente partecipato: prima la richiesta di contributi, poi 3 assemblee pubbliche (novembre e dicembre 2012, febbraio 2013) e diverse conferenze dei servizi con gli enti interessati e tutte le parti sociali. E ora l'adozione.

 

Tutti i cittadini sono interessati e quindi invitati a venire.

 

Vi aspettiamo!

Lorenzo

leggi di più 0 Commenti

Ettore, i 24 euro e chi "suona il tamburo"...

Caro Ettore,
        da efficiente sindaco lombardo ("chi sa laùra") ho verificato.
 
La cosa delle 24 euro per mettere i fiori al cimitero è una sciocchezza inventata ad arte. CHIUNQUE può andare e mettere fiori, pulire le tombe e fare ciò che vuole.
E questo lo sanno anche gli operatori. Hai fatto bene a dirmelo, per esempio, proprio perchè il Comune in questi casi TUTELA il cittadino e si informa per sapere se ci sono eventuali infrazioni alle norme della convenzione.

E' diverso se un'azienda deve entrare a fare opere di manutenzione straordinaria a una tomba dove deve mettere cestello, camioncino, usare la corrente, avere un'assicurazione che copra eventuali danni arrecati ad altre tombe.
Si chiamano "diritti di segreteria" che esistevano anche prima con il Comune e sono facilmente comprensibili...

Ammetto che non sei stato l'unico a chiedermelo.
Solo che adesso inizio a scocciarmi.
Mi sto chiedendo CHI possa avere interesse a "suonare i tamburi" usando una frase a te cara perchè ora ci sono delle REGOLE.
 
Mi sto anche dando delle risposte.
Come dicevo a Enrico oggi, dovremo forse fare dei seminari di fondamenti di ragioneria e di regole della pubblicità.
O forse dovrò essere greve come piace a molti miei fans.

Perchè alla fin fine se c'è un suonatore e una mazza, il tamburo ci deve sempre essere.
Sì, mi sa che dovrò spiegarlo.
 
Un caro saluto.
Lorenzo
leggi di più 6 Commenti

Dopo 15 anni rendiamo giustizia ai cittadini

In queste ultime settimane stiamo approvando in Giunta i rimborsi ai cittadini che hanno subìto degli espropri o che hanno acconsentito a cedere i loro terreni per realizzare Via Padania nel 1998.

 

Nel 1998 avevo 15 anni e finivo la seconda liceo scientifico.

La Francia diventava Campione del Mondo per la prima volta e l'Italia, allenata da Cesare Maldini, veniva eliminata ai quarti di finale dopo i calci di rigore con la traversa di Di Biagio.

Marco Pantani vinceva Giro d'Italia e Tour de France.

Finiva l'esperienza di Prodi al Governo con l'Ulivo e per la prima volta un ex PCI (Massimo D'Alema) diventava premier.

Il Presidente della Repubblica era Oscar Luigi Scalfaro.

 

Quindici anni dopo questi cittadini si vedono riconosciuto un loro diritto.

Era già accaduto quando abbiamo sistemato una questione risalente al 1988! Anche questo è un esempio dei tanti lavori che ci siamo ritrovati a dover fare.

 

Tra qualche settimana ce ne sarà un'altra.

 

Lorenzo

 

leggi di più 0 Commenti

Ultime e comprensibili precisazioni sul Cimitero (prima di essere greve...)

Per l'ultima volta torno sull'argomento Cimitero estendendo un esempio che ho visto molto comprensibile ai cittadini. Utilizzo un esempio a noi molto vicino e concreto.

Dunque partiamo dalla base del ragionamento:

 

il Cimitero di Uboldo oggi è diventato come le Autostrade.

 

Perchè?

Perchè Autostrade per l'Italia non è un ente benefico, ma è una società privata per azioni quotata in borsa. La terza corsia, lo svincolo, la bretella che collega la nostra zona industriale allo svincolo non le abbiamo perchè sono un Sindaco oggettivamente molto affascinante, ma perchè Autostrade per l'Italia garantisce degli investimenti da realizzare sulla rete in un tot di anni durante i quali ha la concessione della rete.

 

A chi li garantisce?

Allo Stato, che è l'ente proprietario della rete autostradale e che periodicamente mette in appalto la CONCESSIONE della sua rete. La CONCESSIONE della rete è data a fronte di investimenti che il privato (cioè Autostrade e i partecipanti all'appalto) deve garantire nel periodo della CONCESSIONE.

 

Lo Stato che garanzie deve dare al CONCESSIONARIO per rientrare dall'investimento?

Lo Stato offre la garanzia che TUTTI I SERVIZI legati alle Autostrade siano ESCLUSIVI per il CONCESSIONARIO che investe e che deve necessariamente rientrare dall'investimento, non essendo (ribadisco) un ente benefico ma un'azienda che il 27 di ogni mese paga degli stipendi e non avendo in banca la pianta dei soldi.

 

QUESTA E' ESATTAMENTE LA STESSA COSA CHE STA SUCCEDENDO NEL NOSTRO CIMITERO.

 

Il Comune di Uboldo è PROPRIETARIO del Cimitero come lo Stato è proprietario della rete autostradale.

L'azienda che ha vinto l'appalto (cioè BG Edile Servizi Srl) è concessionaria del Cimitero come Autostrade per l'Italia è concessionaria della rete autostradale.

 

La Concessionaria ha l'esclusiva dei servizi cimiteriali a fronte di un INVESTIMENTO di 1,2 milioni di euro (2,4 miliardi di vecchie lire) che partiranno a fine mese. Questo investimento che fa la concessionaria è garantita del rientro in 15 anni.

 

Cioè, lo Stato (ovvero i cittadini uboldesi) avrà tra 6 mesi 1,2 milioni di opere nuove (per le Autostrade la terza corsia) e la Concessionaria rientrerà in 15 anni dell'investimento (per le Autostrade in base alla durata della concessione).

 

Questo esempio potete traslarlo in maniera estensiva anche ad altre realtà: Ferrovie, Aereoporti e altro. Secondo voi un'azienda esterna potrebbe lavorare senza chiedere permessi sulla rete autostradale?

 

Spero di essere stato abbastanza esauriente.

 

Chioso lasciando a "buon intenditor, poche parole".

Il Comune o lo Stato quando decidono di fare queste cose le fanno tutelando SEMPRE l'interesse diffuso e NON l'interesse particolare.

L'interesse diffuso dei cittadini è quello di avere un Cimitero o delle Autostrade funzionanti e funzionali.

Il Comune o lo Stato decidono di fare queste operazioni perchè non hanno soldi per poter far loro direttamente gli investimenti e/o questo genererebbe altre tasse da pagare.

 

Spero di essere stato chiaro.

Prima, come dice il mio amico Ciccio, di "sgarbizzarmi".

Lorenzo

leggi di più 5 Commenti

#ottomesiprima/2 - L'Autostrada, la Bretella, il traffico

Un anno fa, come oggi, aprivamo la bretella di collegamento con lo Svincolo in zona industriale, un'opera fatta a costo zero per il Comune e che ad Autostrade per l'Italia è costata circa 250.000 euro.

A seguire, sarebbe arrivata anche la pista ciclopedonale che collega Uboldo a Origgio. Entrambe le opere non erano previste e siamo riuscite a farle solo ed esclusivamente grazie all'opera politica di questa Amministrazione con Regione Lombardia e con l'Assessore di allora, Raffaele Cattaneo.

 

Grazie a questa nuova infrastruttura abbiamo liberato sensibilmente la Via IV Novembre dal traffico di TIR e macchine di attraversamento che ora preferiscono passare dall'altra parte. Non lo dico io, lo dicono i numeri e le persone che quotidianamente viaggiano su quelle strade.

leggi di più 0 Commenti

Mercoledì 30 ottobre ore 20.30, Consiglio Comunale di Adozione del nuovo PGT

Sono un po' emozionato nel dirvelo: mercoledì 30 ottobre alle 20.30 in Aula Polifunzionale ci sarà il Consiglio Comunale che adotterà il nuovo Piano di Governo del Territorio.

Arriviamo in fondo a un iter lunghissimo che ha fatto spendere mattine, pomeriggi, notti, ore e ore di discussione per cercare di dare il massimo ai nostri cittadini. E di questo non saprò mai come sdebitarmi per il loro prezioso e discreto lavoro con Angelo Leva e Fabio Cattaneo, le nostre due punte che hanno giocato davanti tutta la partita.

 

Qualcosa come 80 elaborati racchiusi in quasi 50 chili di carta: un'opera monumentale che racconta quale sarà l'Uboldo del domani, quale sarà lo sviluppo della nostra comunità.

 

Ho ritrovato, nel riassunto che sto facendo in questi giorni con Angelo e Fabio che pazientemente mi aiutano in una materia a me ostica, i tre capisaldi che ci eravamo dati: famiglia, ambiente e lavoro.

 

Poi sarà perfettibile perchè come potete immaginare trovare e scovare eventuali errori in un PGT è come cercare un ago in un pagliaio. Ma il più è fatto, la struttura portante c'è ed è ben solida. In seguito sarà solo un lavoro di fioretto.

 

Da qui intendiamo rilanciare Uboldo e far ripartire l'economia di questo paese e di questa comunità.

 

E' un PGT che secondo me si racchiude in un verbo: respirare.

Respira aria nuova, respira una nuova idea di comunità, respira il futuro che sarà, respira la sintesi di cinque anni incredibili, vissuti uno dietro l'altro con un'intensità e una passione che ci hanno portato a risultati impensabili.

 

Per me, e lo dico con un filo di emozione, è ciò che lascio alla mia comunità, è ciò che consegno al mio paese, è un po' come quando ti tolgono le rotelle dalla bici e ti dicono "ok, sai pedalare".

E' l'amore che questo gruppo di Uboldo al Centro ha messo in questi anni nell'amministrare questa comunità e che spero possa esserci anche in chi, questa stessa comunità sceglierà dopo di noi.

 

Uboldo, adesso finalmente potrai pedalare e respirare.

 

Lorenzo

leggi di più 0 Commenti

Famiglie e Giovani Coppie "Mano nella mano" con noi!

Abbiamo sempre detto che il pilastro su cui fondiamo tutta la nostra attività amministrativa è la FAMIGLIA.

Lo abbiamo dimostrato fin dal 2007 quando come primo atto importante della nostra Amministrazione approvammo la realizzazione di 14 appartamenti in edilizia convenzionata e 12 appartamenti ALER, poi realizzati e inaugurati da noi durante la nostra Amministrazione.

 

Ora è arrivato il momento di pensare al futuro!

E' in diffusione in questi giorni una lettera indirizzata alle famiglie e alle giovani coppie per la futura realizzazione di abitazioni in edilizia convenzionata.

Questa volta vogliamo fare di più: vorremmo utilizzare la formula dell'affitto con riscatto in modo che il grande problema del mutuo che in questo periodo di crisi di lavoro molti potrebbero aver problemi ad ottenere, possa essere affrontato con un accompagnamento "mano nella mano" che passi prima da un AFFITTO CALMIERATO di 4 anni durante i quali una neo famiglia può anche stabilizzare la propria posizione lavorativa con la possibilità di riscatto al quarto anno e l'inizio quindi del mutuo vero e proprio.

leggi di più 11 Commenti

Era meglio quando era terra di nessuno?

Non avrei voluto dover commentare quello che mi sembra sia già chiaro, ma tirato in ballo forzatamente occorre chiarire alcuni aspetti sul Cimitero e la sua nuova gestione.

Come al solito, preferisco far parlare i fatti.

 

TRASPARENZA E NORME

La "Carta dei Servizi" che tra qualche giorno arriverà nelle vostre case avrà tutto scritto e sarà molto più esaustiva di quello che potrei essere io in queste righe.

Le norme a cui ci siamo adeguati sono norme vigenti dal 1991 in poi.

Dico, 1991. A queste norme i "principi del diritto" che ci hanno governato per anni non si sono adeguati, lasciando una situazione di fatiscenza amministrativa e strutturale che era sotto gli occhi di tutti. Perchè? 

 

SITUAZIONE AL 2012

Il nostro Comune ha avuto un'anagrafica cimiteriale solo nel 2012. Dal 1951. Dico, dal 1951. Cioè, prima del 2012 in Comune nessuno sapeva effettivamente chi "abitava" il nostro Cimitero. Per non parlare dei contratti: o scaduti o introvabili. Dobbiamo ancora commentare?

leggi di più 2 Commenti

Consiglio Comunale, 24 ottobre ore 21.00

0 Commenti

A Uboldo niente TARES

Ho visto che questa mattina sulla Prealpina il mio amico Gigi Farioli, Sindaco di Busto Arsizio, si è sbilanciato, e allora lo faccio anche io.

Abbiamo tenuto duro, abbiamo atteso (e stiamo ancora attendendo) di approvare il bilancio di previsione ma alla fine ce l'abbiamo fatta immaginando, come sta accadendo, che degli emendamenti governativi in approvazione a Roma salvassero i cittadini da un salasso assurdo in questo momento di pesante crisi economica.

A Uboldo se non dovesse cambiare nulla a Roma nei prossimi giorni, non si pagherà la TARES.

Cittadini, famiglie (aumenti previsti dalle simulazioni anche di 400 euro), imprese, ma soprattutto commercianti (ho visto aumenti previsti di 2-3 mila euro dalle simulazioni su alcune categorie) possono quindi stare (quasi) tranquilli, a meno che non cambierà qualcosa ancora nelle commissioni romane. Ma siamo abbastanza ottimisti nel dire che potremo anche nel 2013 confermare la TARSU in attesa nel 2014 di capire come funzionerà la Service Tax.

leggi di più 1 Commenti

"Il Parco del Luca"

Nel trentacinquesimo anniversario che ricorda l'ascesa al soglio pontificio di Giovanni Paolo II anche noi di Uboldo abbiamo un anniversario molto significativo da ricordare: come due anni fa, oggi, inauguravamo il nuovo "Parco del Lazzaretto Luca Ciccioni".

Fu una bellissima giornata.

Fu una felice intuizione di due straordinari amici, Mauro Ceccaroni e Andrea Ciccioni, di unire in maniera indissolubile una Contrada del nostro Palio alla scomparsa avvenuta nemmeno un mese prima di un bambino di dieci anni e che lì gettava il primo seme di qualcosa di straordinario come l'associazione "Quelli che...con Luca" fondata solo quattro giorni prima.

Personalmente, lo ritengo ancora oggi uno straordinario gesto di amore.

leggi di più 3 Commenti

#ottomesiprima/1 - Sagra della Patata e Ambiente

Ringrazio il mio assessore all'ambiente, Matteo Pizzi, e tutti coloro che ieri hanno collaborato alla riuscita della XXI Sagra della Patata, dagli Amis da la Bira Bona, ASTRA e alla Protezione Civile, dai nostri agricoltori al Corpo Musicale Santa Cecilia e alle famiglie e ai tanti bambini che hanno partecipato a questa iniziativa.

 

Anche con queste iniziative abbiamo contribuito, in questi anni di Amministrazione, a chiudere con otto mesi di anticipo il nostro programma elettorale.

 

"Ciò che ci guida a uno sviluppo più compatibile con l'ambiente del comune di Uboldo sono tre "E": le E delle parole Economia, Ecologia ed Equità, intese come tre pilastri che reggono e guidano lo sviluppo di una comunità." [...]

"Le coltivazioni devono essere sostenute ed incentivate, soprattutto per quanto riguarda le nostre coltivazioni proprie del territorio." [...]

"incentivo del Chilometro Zero e altre iniziative a sostegno degli operatori di questo settore."

 

Lorenzo

leggi di più 2 Commenti

Blog e Fumetti a Saronno dalla parte di Luca

leggi di più 0 Commenti

La Festa del nostro Asilo

Domani sarà la Festa del nostro Asilo "Colombo-Morandi".

L'Asilo, mi piace sempre ripeterlo, è la prima forma di sussidiarietà uboldese poichè se non ci fosse ben più di cento famiglie non avrebbero un servizio importante come quello della scuola materna, anche perchè lo Stato potrebbe accogliere solo i bambini nell'istituto di Via XX Settembre.

La nostra Amminstrazione in questi anni di governo non ha mai fatto mancare il suo sostegno, che si è concretizzato in più di 600.000 euro previsti dall'assessorato alla pubblica istruzione di Marco Mazzuccato.

 

Inoltre l'Asilo è la nostra storia, fa parte di noi, del nostro "essere uboldesi" anche in questa fase di rinnovamento. Nonostante i suoi 108 anni, l'Asilo è ancora un luogo centrale per la nostra comunità di educazione e di valori, senza dimenticare chi ha "speso la vita" per l'Asilo: penso a Don Livio Tamborini, a Don Luigi Meda, a Luciano Testi, penso anche alle "nostre" suore, Figlie di Betlem, con particolare pensiero di affettività per la "nostra" Suor Teresina Gioia, per 14 anni tra noi, e che da qualche mese è diventata Madre Generale delle Figlie di Betlem.

Auguro quindi ogni bene al Presidente, Marco Francescut, e a tutti i suoi collaboratori ogni bene per la riuscita dei progetti educativi di questo Istituto, con la speranza in futuro di poter fare ancor meglio e ancor di più per la nostra Uboldo e invito ovviamente gli uboldesi a partecipare numerosi a questo momento di festa.

Lorenzo

leggi di più 0 Commenti

Il tribunale, tra caviale e pastasciutta

Caro Luciano,
         come ben sai non ho partecipato alla riunione di giovedì scorso perchè non ti nascondo il mio stupore nel leggere giovedì mattina sui giornali (quindi prima della riunione) che il quadro economico per mantenere l'ufficio del Giudice di Pace ammonta a 150.000 euro e che quella cifra sarebbe stata richiesta ai Comuni nella riunione convocata.

Sinceramente, e perdonami per questo, non mi sembra un gran modo di gestire in maniera "comprensoriale" le questioni. Avrei preferito parlarne insieme agli altri Sindaci e uscire con una linea comune. 

L'"abbiamo deciso e gli altri si adeguino" (già visto nel recente passato anche su altre tematiche) mi sembra una strategia un po' miope e poco "comprensoriale" (dato che di "comprensorio saronnese" andiamo spesso parlando).

leggi di più 0 Commenti

Facciamo festa alla Patata!

Sabato e domenica torna la Sagra della Patata, nella sua ventunesima edizione, la quarta dalla sua ripresa del 2010.

Avremo sabato sera la "Patatober Fest" in tensostruttura con la prima edizione di "Miss Maglietta Patata", un concorso simpatico e creativo aperto a tutte le donne che indosseranno una maglietta con raffigurata, con qualsiasi tecnica, la patata più simpatica.

 

Domenica Mercatino Agro-Alimentare dalle 9.00 alle 18.00 in Piazza del Mercato, pranzo self service alle 12.30 a base di patata, concerto bandistico alle 16.30 e happy hour dalle 18.

Dalle 14 inizieranno le attività per i bambini con la gara di gessetti e il laboratorio culinario "Stasera gnocchi" dalle 16: famiglie, adulti e bambini dovranno presentarsi muniti di schiacciapatate, forchetta di metallo e contenitore per fare dei buonissimi gnocchi (per informazioni Fabiola, 347/7834574 oppure colombofabiola@libero.it)

Vi aspettiamo!

Lorenzo 

leggi di più 1 Commenti

Uboldo, comunità "Amianto Free"

Invitiamo a prendere buona nota di questa iniziativa del nostro Assessorato all'Ambiente per rendere entro il 2015 Uboldo una comunità "Amianto Free".

 

Il Comune di Uboldo ha attivato una convenzione per lo SMALTIMENTO dei materiali contenenti amianto di privati cittadini.

 

A fronte di un avviso pubblico di convenzione, è risultato affidatario della convenzione l'azienda BG Edile, di Uboldo.

 

La ditta effettuerà servizio per la rimozione e lo smaltimento dei materiali contenenti amianto a COSTI CONVENZIONATI:

Da 1 a 40 mq OPPURE un massimo di 560 kg: 490 euro + IVA tutto incluso;

Da 41 a 300 mq: 490 euro + 6,90 €/mq + IVA

Da 301 a 2000 mq: 7,70 €/mq + IVA

Oltre 2000 mq: 6,90 €/mq.

 

Questi costi valgono per la rimozione di materiali posizionati al massimo a 2 metri da terra. Per materiali installati più in alto, ci sono costi aggiuntivi dati dalla necessità di installare ponteggi.

 

La ditta si occuperà di tutto, sia chiedere ed ottenere la relativa autorizzazione all'ASL, sia di smontare il materiale contenente amianto e di portarlo a smaltimento in discariche autorizzate.

Come tempi di intervento, la ditta eseguirà il lavoro entro 1 giorno dal rilascio delle autorizzazioni.

 

Inoltre verrà aperto uno SPORTELLO dedicato, al piano terra del comune di Uboldo, per accogliere le richieste dei cittadini ed effettuare i preventivi di spesa: lo sportello sarà attivo tutti i mercoledì, dalle ore 18.30 alle ore 19.30.

 

Si invitano quindi, tutti i cittadini uboldesi che hanno sulla propria abitazione, o nelle proprietà, dei manufatti contenenti amianto, a recarsi allo sportello dedicato per effettuare i lavori di rimozione dell'amianto, in modo che Uboldo possa essere libero da questo materiale molto presto!

 

Lorenzo e Matteo,

Sindaco e Assessore all'Ambiente

leggi di più 2 Commenti

Sarò Greve (...come Mourinho)/20 - L'alba dei morti viventi

Puntuali come un orologio, a pochi mesi dalla tornata elettorale locale e quindi all'alba di una campagna elettorale, tornano a farsi vivi dopo anni di silenzio i vari politicanti nostrani.

I primi, in ordine di tempo, sono quelli del PD.

Rasi al suolo nel 2009, completamente assenti sul territorio dall'indomani delle elezioni, tuonano dai giornali frasi completamente senza senso.

Ringrazio l'assessore Chieregato di aver sbrigato lui la vicenda senza interpellarmi: non sarei stato generoso come lui.

E quindi questi fantasmi, che per quattro anni e mezzo tacciono, tornano come di consueto fingendo un interesse per il proprio paese quando invece l'unico interesse vero è per la cadrega. Ne è la conferma la completa assenza da qualsivoglia attività civica o sociale svolta in cinque anni.  

leggi di più 0 Commenti

Parlando di risultati...

leggi di più 1 Commenti