REALIZZARE I 7 POLI DI UBOLDO

POLO SOCIO – SANITARIO: realizzazione di “CASA GEMMA” nel terreno già di proprietà del Comune in Via per Origgio.

“Casa Gemma” sarà sia la Casa di Riposo Residenziale sia un Centro Diurno per anziani, un Centro Diurno Disabili, un “Dopo di noi”, il Poliambulatorio per i medici e avrà al suo interno anche la sede di tutte le associazioni di solidarietà sociale uboldesi (SOS, AVIS, Tutto è SuperAbile, Gruppo Anziani, Associazione La Freccia, Quelli che...con Luca)

 


POLI PRODUTTIVI, ARTIGIANALI E COMMERCIALI: l’esigenza e la volontà di questa Amministrazione è quella di riportare il LAVORO a Uboldo. Con il nostro Piano di Governo del Territorio questa volontà è chiaramente esplicitata nella realizzazione di poli produttivi, artigianali, commerciali che consentano alle aziende uboldesi e non di investire sul nostro territorio e, oltre a fare in modo che con gli oneri di urbanizzazione ci possano essere delle RICADUTE POSITIVE SULLA NOSTRA COMUNITA’ IN TERMINI DI OPERE DA REALIZZARE, le stesse possano riportare il LAVORO alle nostre famiglie uboldesi.

 


POLO CULTURALE: l’Istituto Comprensivo “A. Manzoni” nella sua sede centrale e nella sua sede succursale, che vedrà da giugno 2014 l’inizio di una fase di ristrutturazione sia energetica (2014) che strutturale (2015), con la possibilità anche di un ampliamento qualora il relativo ambito di trasformazione previsto dal PGT si realizzi.

 


POLO AMBIENTALE: per rendere più concreto, visibile e vivibile il nostro PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) realizzato in questi primi cinque anni con Origgio e Cerro Maggiore e denominato “Parco dei Mughetti” vogliamo aprire un ufficio del PLIS anche a Uboldo in un posto ben localizzato che funga anche da porta d’accesso per il Parco che nei prossimi anni, attraverso l’accesso a bandi e l’apporto dei Comuni coinvolti, verrà strutturato con percorsi pedonali e ciclabili per far sì che i nostri boschi, patrimonio inestimabile della nostra comunità, diventino luogo vissuto e vivibile da tutti. Inoltre, il nostro desiderio è quello di TOGLIERE LA RECINZIONE del Parco Comunale di Via Ceriani che, con il combinato potenziamento dell’illuminazione pubblica che verrà rifatta da settembre 2014, potrà essere vivibile in ogni momento del giorno. Contemporaneamente verrà realizzata una recinzione della Scuola di Via Ceriani.


POLO CIVICO: il Palazzo Crivelli dovrà divenire il polo civico di tutta la cittadinanza con la realizzazione al suo interno dell’aula consiliare permanente per il funzionamento del Consiglio Comunale. Quest’aula sarà dotata anche di un sistema video per poter registrare i Consigli Comunali e diffonderli in streaming attraverso il sito del Comune con un conseguente adeguamento del regolamento del Consiglio Comunale. Il Polo Civico diventerà anche la sede istituzionale del Gruppo di Protezione Civile e della Pro Loco.

 


POLO SPORTIVO: il Centro Sportivo, che in questo primo anno di gestione dell’Uboldese ha dimostrato come la sussidiarietà reale migliori e ottimizzi la gestione delle strutture, dovrà essere ancor più migliorato con nuove strutture già presenti nel progetto attuale. L’attuazione di una gestione sussidiaria potrà portare anche a dare maggior impulso alla convenzione attuale: vogliamo che il Centro Sportivo diventi un luogo dove poter passare del tempo per il proprio benessere.

 


POLO ARTISTICO E GIOVANILE: trasferendo nel Palazzo Crivelli l’attività civica e amministrativa, l’Aula Polifunzionale potrà diventare la “Ca’ di Giuin – La Casa dei Giovani” a disposizione per tutte le iniziative giovanili ed attività. A tal proposito verrà portato a compimento anche la modernizzazione e la sistemazione dell’attuale Biblioteca Civica “G. Rodari” già avviata in questi anni di amministrazione.